La bellezza col fiore del sociale infilato nel taschino della giacca non ha tempo, ne' eta', ma solo la voglia di essere quanto piu' diramata possibile per mobilitare, umanizzare e sbandierare positivamente pensieri e parole.

Melissa Marchetti, Miss Lilt L'Aquila 2015 e' tornata ad Avezzano per dare atto al primo step del progetto 'rosa' della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.

Scopo del progetto, quello di realizzare un book fotografico specifico che miri ad esortare la popolazione femminile ad accogliere l'importanza della prevenzione del tumore al seno. Scatti sociali, quindi, che non prospettano lucro ne' tantomeno esibizione, ma unicamente sensibilizzazione. Location speciale per alcuni flash del servizio fotografico avvenuto ieri, lo studio medico di Avezzano.

Melissa studia per divenire, un giorno, un'infermiera ed e' stata eletta, prima su panorama nazionale, Miss Lilt L'Aquila 2015, la notte del 3 luglio scorso.

"Credo di rappresentare una donna forte, che sa quello che vuole e non ha paura o timore di ottenerlo. Vorrei trasmettere alle mie coetanee l'immagine di una donna consapevole, che capisce anzitutto l'importanza di prendersi cura di se' e del proprio corpo. La prevenzione e' parola vuota se non riempita dal senso del rispetto verso se' stesse" - ha spiegato.

Il presidente della Lega Italiana per la provincia di L'Aquila e' il medico senologo e chirurgo Antonio Addari.

Le foto, realizzate dal fotografo padre del progetto sociale, Antonio Oddi, presso lo studio del professionista Francesco Scipioni, andranno a costituire l'immagine madre della campagna di sensibilizzazione targata Lilt in programma per il mese di ottobre 2015.

Le donne si guarderanno allo specchio con una luce intima in piu' negli occhi, quella accesa dalla fiamma razionale della prevenzione.