Pescara . Un edificio di edilizia storica da salvare e uno da ricostruire e trasformare in un luogo di cultura . Parliamo della Casina di caccia di Via Rigopiano che dovrebbe essere salvata dal destino che ha distrutto l'ex Filanda Giammaria, che invece dovrebbe essere ricostruita, dopo l'abbattimento di questo autunno, e trasformato in un museo del lavoro femminile.

Nel pomeriggio di ieri si è svolta una riunione dei capigruppo consiliari dedicata al futuro del casino di caccia che si trova in via Rigopiano, adiacente alla filanda Giammaria, una riunione nata su istanza delle numerose associazioni che costituiscono il comitato pro filanda" - Spiega in un comunicato stampa il Presidente del Consiglio Comunale di Pescara Antonio Blasioli - "Durante i lavori si sono ripercorse le tappe dell'annosa vicenda che ha portato alla distruzione della filanda e alla sopravvivenza del casino di caccia.

Dalle associazioni si è appresa anche la disponibilità manifestata dal Presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso a stanziare una somma cospicua e utile a riqualificare il casino di caccia e magari a promuovere la ricostruzione della filanda, al fine di farne un museo del lavoro femminile.

E' stato un momento importante e alto come lo è ogni momento di ascolto e di condivisione di percorsi amministrativi che mirano al recupero della memoria storica e identitaria della città a cui tengo molto
come Presidente del Consiglio comunale.

La Giunta dal canto suo sta lavorando per un incontro da tenersi il 21 di gennaio in Regione, al fine di esporre al proprietario delle aree le soluzioni pensate dall'amministrazione comunale, con l'auspicio è che questa vicenda complessa si concluda positivamente”.