Certificati di matrimonio falsi per ottenere documenti veri per entrare in Italia : questa è la truffa smascherata dalla Polizia di Vasto perpretata da un uomo marocchino di 38 anni residente a Vasto.
Le procedure per l'ingresso in Italia erano 'formalmente legittime': uomini e donne del Marocco, sposati nel loro Paese di origine con italiani, raggiungevano poi il coniuge. Ma i matrimoni, seguiti da divorzi, erano combinati e pagati.
L'inchiesta degli agenti del commissariato di Vasto ha condotto a nove denunciati: la mente del traffico e quattro coppie di 'sposi'. Gli italiani compiacenti ricevevano tra 2 e 3mila euro.