Cepagatti ( Pescara ) Il grande ciclismo torna in Abruzzo , precisamente a Cepagatti che il 14 marzo sarà l'arrivo della sesta tappa della Tirreno - Adriatico " la corsa dei due mari " . Circa 200 gli atleti in gara seguiti dalla grande carovana costituita da rappresentanti di 22 società sportive, organizzatori, tecnici e giornalisti delle redazioni sportive della RAI che trasmetterà l'evento sportivo in circa 160 paesi nel mondo.

La sesta tappa della Tirreno - Adriatico partirà al mattino da Castelraimondo ( Macerata ) per giungere a Cepagatti intorno alle 15:00 , arrivando da Santa Teresa di Spoltore, lper entrare a Cepagatti da via Nazionale, proseguire su via Vespucci, via Gabriele d'Annunzio, via Valignani, viale dei Pini, via Dante Alighieri, via Roma, via Forlani, via Benedetto Profeta, via San Martino, via della Bonifica, via Aterno e poi di nuovo su viale dei Pini fino all' arrivo in via Roma. L'amministrazione a giorni emetterà l'ordinanza per la gestione del traffico .
210 km, si tratta della seconda tappa più lunga di tutta la Tirreno Adriatico sarà una gara per velocisti con un probabile arrivo in volata.

 
"Il grande ciclismo mancava da tanto a Cepagatti che è un territorio di sportivi, un luogo che si è sempre distinto nel mondo delle due ruote. Ospitare questo evento vuol dire anche cogliere un'occasione straordinaria per promuovere a livello internazionale la nostra cittadina” - ha dichiarato l'assessore allo sport del Comune di Cepagatti, Tiziano Santavenere durante la presentazione dell'evento che si è tenuta al Castello Marcantonio alla presenza del vice sindaco Domenico Di Meo, giornalista sportivo e telecronista di ciclismo Giorgio Martino,di uno degli organizzatori Antonio Iacovozzi , di  Michele Borrelli, comandante facente funzioni della Polizia Locale e del campione abruzzese Luciano Rabottini vincitore della corsa nel 1986 .