Pescara . Il porto di Pescara e quello di Ortona posti sotto l'autorità portuale di Ancona è più di un'ipotesi che assolutamente non piace agli abruzzesi poichè gli unici due porti nazionali della nostra regione risulterebbero penalizzati dalla scelta del governo nel dover "sottostare " all'autorità di uno scalo concorrente per quanto riguarda le rotte commerciali e turistiche dell' Adriatico . 

Sarebbe preferibile l'autorità portuale di Civitavecchia, che permetterebbe alle due città abruzzesi di intercettare i fondi europei più facilmente .

Ne è convinto anche il  Consigliere pentastellato Domenico Pettinari che , a margine del Consiglio Regionale Abruzzese è intervenuto sulla spinosa questione :
"Riteniamo che bisogna andare a Roma a battere i pugni sul tavolo . Siamo per incentivare i porti abruzzesi sotto tutti i punti di vista e la collaborazione con Civitavecchia è sicuramente auspicabile , ma vogliamo capire cosa ha detto il Governo al nostro Presidente della Regione  sono state dette tante parole, ma manca ancora chiarezza, il Presidente ci riferisca cosa ha detto il Governo di Renzi e dei suoi ministri sul destino dei porti abruzzesi"