Quel' è la macchina più veloce in circolazione sulle strade d' Italia ? Ovvio , l' Audi Rs4 con targa svizzera che da settimane ha generato una vera e propria psicosi in tutto il Nord Est . Più di cento poliziotti , elicotteri, posti di blocco ovunque e addirittura le due supercar Lamborghini Huracan della Polizia finora nulla hanno potuto , soprattutto in termini di prestazioni , contro il bolide da oltre 400 cavalli che da due settimane semina pattuglie come fosse un gioco. Da 0 a 100 km/h in meno di 4 secondi, roba da test di Quattroruote , per di più nel traffico dei centri abitati e in autostrada.

Perché non si liberano di una macchina che scotta ? Da cosa fuggono e perché stanno creando tutto questo caos ? Non si capisce bene per la Polizia non si tratta certamente di criminali di primo piano, benché pericolosissimi sulla strada , i reati che finora gli si possono contestare con certezza sono eccesso di velocità e guida pericolosa, per le manovre in autostrada, resistenza a pubblico ufficiale (due posti di blocco forzati) ricettazione (l’auto è rubata) e alcuni presunti furti ( di cui nessuno ha prove certe ). Sembra che potrebbero essere armati anche se finora a quanto pare non hanno sparato un colpo.

Fatto sta che non si parla d'altro, ieri la vicenda ha assunto anche contorni virali , quando qualcuno ha diffuso in rete la fotografia rivelatasi falsa dei tre piloti ( uno di loro è andato spontaneamente in questura a dimostrare la propria estraneità dai fatti ) e i video delle corse spericolate spopolano sui social network e persino sui telegiornali nazionali , mentre sui giornali si sprecano i racconti di come questa fantomatica Audi gialla  Rs4 abbia seminato le auto della Polizia ( almeno 6 volte ) che in due casi hanno anche esploso dei colpi in aria e in un caso fatto levare in aria gli elicotteri . Ma niente , come Beep Beep e Willy il Coyote , la Polizia non riesce a tener testa alla potenza dell' Audi e alla bravura di chi la guida.

Le segnalazioni si moltiplicano ogni ora , ogni tanto viene fuori un nuovo video che immortala le accellerate del bolide , ma nessuno è riuscita mai a fermarla , ne a capire dove si possa parcheggiare , mai .
Sembra quasi impossibile che non si fermi mai, che non metta mai benzina ( c'è un solo video di una telecamera di un distributore in cui si vede l'auto e i tre conducenti fare benzine ) che nessun testimone abbia mai visto i tre conducenti. 

Viaggia solo di notte, si sposta in tutto il Nord Est ma a meno che non abbiano una serie di nascondigli segreti , non si capisce dove sia di giorno . Insomma , se non fosse vera questa storia , potremmo pensare ad una puntata del telefilm Supercar o del film di Batman ( anche se in questi due casi cinematografici gli autori hanno optato per un meno vistoso colore nero )

Quello che si legge su internet è che l'Audi gialla Rs4 che terrorizza il Nordest sarebbe stata rubata il 26 dicembre scorso a Milano Malpensa , tuttavia della targa si conoscono soltanto le cifre iniziali TI 1231 ( sarà una targa falsa, altrimenti si sarebbe dovuta conoscere dalla denuncia ) 

Senza dubbio chi guida questa Audi Rs4 è un pilota provetto , ha il manico per gestire tanti cavalli e , almeno da quanto si legge nelle cronache dei giornali deve avere un grande sangue freddo per infilarsi tra le macchine della Polizia che lo avevano quasi circondato e scappare nonostante gli agenti tentassero di sparare alle gomme ,chi la gestisce, inoltre, deve avere anche la disponibilità economica per mantenere un bolide simile e , soprattutto una grande passione per le auto da corsa se non ancora ha deciso di liberarsi di una macchina tanto segnalata alle questure di tutta Italia , su tutti i telegiornali, in internet e su ogni giornale.

Se non fosse che le corse spericolate a oltre 300 km/h sono pericolosissime potremmo parlare di una pubblicità o marketing criminale , sgradita e sicuramente non autorizzata al noto marchio automobilistico, in parole povere , sicuramente questi tre criminali hanno dimostrato che l' Audi Rs4 è un bolide velocissimo con una super tenuta di strada .

Inoltre, l' associazione amici Polizia Stradale stessa ha dichiarato che i reati ascritti al guidatore dell' Audi Gialla A4Rs non sono gravissimi : appena  " ricettazione , eccessi di velocità , resistenza a pubblico ufficiale e poco altro " Anche l'incidente in cui ha perso la vita una donna in un tamponamento con un furgone  sul Passante di Mestre non è risultato attribuibile alla fuga dei banditi . In questo caso in effetti c'è anche un buco legislativo che permetterebbe ai tre di cavarsela con poco ( o non troppo ).

Tra l'altro questa storia ricorda l'altra vicenda dell' Audi a 6 Nera che ha tenuto in scacco le Polizie di Abruzzo , Molise e Campania o dell' altra fantomatica A 6 Nera su cui sembra viaggiassero altri criminali finti Carabinieri che portavano a segno furti nelle Marche.

Quando finirà questa storia , quando questi banditi saranno finalmente assicurati alla giustizia ,  speriamo presto e senza nessuna conseguenza per l'incolumità di nessuno , capiremo il motivo per cui questa Audi A4Rs stia sfidando così apertamente le forze dell'ordine , apparentemente senza alcuna possibilità di farla franca . Capiremo perché un criminale si ostini a non abbandonare una macchina che scotta ?