Tornado in Italia: chicchi di grandine grandi come un pugno

Foto dell'autore

By Giuseppe Scarpa

Tornado in Italia: chicchi di grandine grandi come un pugno

Il temporale è arrivato improvvisamente ed ha scaricato tutta sua violenza il Nord Est Italia. Friuli, Veneto ed Emila Romagna sono sotto la pioggia da oggi pomeriggio, ma quel che è peggio, molti centri abitati a nord di Venezia sono stati colpiti da forti grandinate, il tutto ripreso in un video postato sui Instagram dall’account Tornado in Italia

Grandine Grossa. La chiamano così, cicchi di grandine grandi quanto una pugno, che si precipitano sul terreno ad altissima velocità distruggendo quello che colpiscono. Orti, capanne, piante da frutto, in campagna queste grandinate sono molto distruttive e creano grandi danni, ma in città sono ancora più pericolose.

Macchine ammaccate, tegole dei tetti distrutti, vetri rotti e tanto pericolo per le persone. Un chicco di grandine di tali dimensioni potrebbe facilmente uccidere una persona o un animale, oltre che distruggere le cose.

Come salvare la macchina dalla grandine? La soluzione sarebbe metterla in garage o nel box auto, ma evidentemente non tutti hanno la possibilità. Il cosiddetto “metodo della nonna”, che, badate bene, funziona solo in caso di chicchi di grandine media, è coprire la carrozzeria con un piumino da letto (ad avercene sotto mano in estate)

Per fortuna non tutto il week end sarà condizionato dal maltempo e dalla grandine. Gia’ da domani, infatti, Scipione l’Africano dovrebbe tornare a farsi sentire. Temperature in aumento gia’ dalla mattina di domani e domenica dovrebbero tornare a superare i 30 gradi.

L’istabilità che sta caratterizzando quaesta stagione estiva 2023 potrebbe durare fino a settembre, segno evidente, qualora ce ne fosse ancora bisogno, di come il clima stia cambiando ormai in maniera irreversibile.

Fenomeni come queste grandinate di forte entità si verificano con sempre maggiore frequenza e potenza soltanto negli ultimi anni, in passato, in virtù della loro rarità, erano ritenuti eventi eccezionali