Alta velocità Pescara – Roma, Si farà? – raddoppio ferroviario ultime notizie

Foto dell'autore

By Emilio Parodi

Alta velocità Pescara – Roma, Si farà? – raddoppio ferroviario ultime notizie

Nella giornata del 17 giugno, si è svolto un importante incontro a Brecciarola dedicato al progetto di velocizzazione della linea ferroviaria Pescara-Roma. L’evento ha visto la partecipazione di numerosi cittadini, oltre ai comitati FerroVia, Comferr, Insieme per Brecciarola e Mulino.

L’incontro è stato promosso dall’amministrazione comunale, con il supporto della giunta e della presidenza del consiglio comunale, insieme alle commissioni consiliari Ferrovia e Sviluppo del territorio. Negli ultimi mesi, queste istituzioni hanno dedicato un approfondito lavoro di studio e confronto con la comunità e i comitati cittadini nati in seguito all’annuncio ufficiale del progetto.

Oltre al sindaco e al presidente del consiglio comunale, erano presenti anche i consiglieri Luca Amicone e Nunzia Castelli, insieme alla responsabile dell’Urbanistica, l’architetto Lucia Morretti.

Durante l’incontro, il sindaco Diego Ferrara, il presidente del consiglio comunale Luigi Febo e i presidenti delle commissioni Vincenzo Ginefra e Pietro Iacobitti, hanno ribadito con convinzione la loro opposizione all’attuale formulazione del progetto. Tale posizione è stata espressa non solo attraverso la cosiddetta “variante dei cittadini”, presentata durante il dibattimento pubblico, ma anche nel ricorso presentato al Tar, poiché rappresenta la voce della città che deve essere ascoltata.

Inoltre, sono stati affrontati anche i temi riguardanti il futuro del progetto, che sembra confermato secondo quanto annunciato dal Ministero e dalla Regione attraverso i media, ma per il quale non ci sono ancora certezze. Manca infatti la conoscenza delle coperture finanziarie effettive e dei tempi di realizzazione, essendo stato svincolato dai finanziamenti Pnrr che avrebbero imposto un cronoprogramma più stringente.

Gli amministratori hanno espresso l’intento di riaprire un confronto sull’opera, affinché ci sia il tempo e le modalità necessarie per limitare gli impatti più significativi sul territorio lungo l’intero percorso. Hanno ringraziato i cittadini che hanno risposto positivamente all’invito, contribuendo a un incontro costruttivo tra le istituzioni cittadine e la comunità, unite dall’obiettivo comune di promuovere lo sviluppo del territorio e evitare ulteriori vincoli su una porzione di città che già ne ha molti, rendendo meno efficace anche l’importanza della velocizzazione a causa delle conseguenze sulla vita delle famiglie e delle imprese di Chieti.