Carlo Verdone a Pescara: Ennio Flaiano è quello che ha capito meglio

Foto dell'autore

By Giuseppe Scarpa

Carlo Verdone a Pescara: Ennio Flaiano è quello che ha capito meglio

BUONA NOTIZIA PER GLI AMANTI DEL CINEMA DI CARLO VERDONE, L’ATTORE REGISTA ROMANO E’ STATO A PESCARA PER RICEVERE IL PREMIO FLAIANO E HA PARLATO MOLTO BENE DI UN MITO PESCARESE.

Pescara Domenica 25 Giugno 2023 – Ex Aurum, il refista e attore Carlo Verdone è arrivato in città per ricevere l’ambito premio Flaiano per la Narrativa, nell’ambito della manifestazione culturale dell 50 esima Edizione del Premio Internazionale Flaiano per la Narrativa e Italianistica dedidacata a Luca Attanasio ex console italiano in Africa ucciso in un attentato in Congo.

Carlo Verdone, amatissimo dal pubblico per i propri film sia in veste di attore che di regista, ha sempre dimostrato grande amore per l’Abruzzo e la Città di Pescara , che ha spesso visitato sia in vacanza che per impegni lavorativi come, appunto, il Premio Flaiano di ieri che che si è tenuto presso l’ex Aurum.

Gli abitanti di Pescara, da sempre hanno due miti: Gabriele d’Annunzio ed Ennio Flaiano e da sempre si dividono, come se fossero tifosi di squadre di calcio, tra chi è più affezionato a D’Annunzio e chi a Flaiano ( anche a seconda delle simpatie politiche). I due grandissimi personaggi della cultura Italiana ed internazionale, hanno in comune il fatto di essere nati a Pescara e di aver vissuto anche a Roma. Proprio partendo da questa caratteristica, Carlo Verdone ha espresso la sua riflessione su Ennio Flaiano.

La buona notizia per gli amanti di Ennio Flaiano. Carlo Verdone ha voluto rendere omaggio alla figura di Ennio Flaiano, partendo proprio dal particolare rapporto che l’intellettuale abruzzese di nascita, ma romano di adozione aveva con la Capitale. Un pensiero veramente speciale espresso sulla propria pagina Facebook, che sicuramente farà molto piacere ai pescaresi.

Pescara ora.

Sono qui in questa accogliente città che questa sera mi darà il premio Ennio Flaiano per il mio ultimo libro. Flaiano era un uomo dell’Adriatico, come lo erano Fellini, Amidei e Tonino Guerra.
E nessuno come loro ha capito così bene Roma nella sua magnificenza, nella sua poesia, nelle sue esagerazioni e megalomanie.
Una buona domenica a tutti.
Carlo Verdone