Buoni del Tesoro i B.T.P. Valore destinati ai piccoli risparmiatori volano in borsa

Foto dell'autore

By Giuseppe Scarpa

Buoni del Tesoro i B.T.P. Valore destinati ai piccoli risparmiatori volano in borsa

I Buoni del Tesoro Pluriennali del Ministero dell’Economia e Finanza destinati esclusivamente ai piccoli risparmiatori stanno, letteralmente volando. “Valore” questo il nome dei nuovi BTP nel primo giorno di “collocamento” (che dovrebbe chiudersi venerdì salvo sorprese), oggi lunedì 5 giugno, dopo solo poche ore dal bebutto hanno superato i 2 miliardi di controvalore per più di 65 mila contratti.

Parte lunedì 5 giugno la prima emissione del nuovo Btp Valore, il titolo di Stato pensato dal Mef esclusivamente per i piccoli risparmiatori. Il tasso minimo garantito sarà crescente: per il primo e il secondo anno è fissato al 3,25%, per il terzo e il quarto salirà al 4%. Ma per chi deterrà il titolo per tutti i quattro anni fino alla scadenza naturale, alla percentuale garantita si aggiungerà anche il previsto premio fedeltà finale pari allo 0,5% del capitale investito.

I Tassi Definitivi del B.T.P. Valore saranno, ovviamente, annunciati al termine del collocamento: potranno essere confermati o rivisti, ma solo al rialzo, in base alle condizioni di mercato del giorno di chiusura dell’emissione, ovvero il 9 giugno.

I Buoni del Tesoro Pluriennali “Valore” sono dedicati esclusivamente ai piccoli risparmiatori, l’investimento minimo sarà di 1000 euro e non sono previsti tetti o riparti.

Nel caso la chiusura anticipata avvenisse alle 17.30 del terzo o del quarto giorno di collocamento, i tassi cedolari definitivi verranno fissati nella mattina del giorno successivo a quello di chiusura del collocamento. Nel caso di chiusura il 9 giugno, i tassi definitivi saranno comunicati il giorno stesso. Il titolo sarà collocato sul mercato alla pari (ovvero con prezzo uguale a 100) attraverso la piattaforma elettronica Mot di Borsa Italiana per il tramite di due banche dealer, Intesa Sanpaolo e Unicredit, ma sarà possibile sottoscriverlo presso qualsiasi banca o ufficio postale dove si detiene un conto titoli. I risparmiatori più esperti potranno inoltre acquistarlo online anche in home-banking, tramite le funzioni di trading.