Arbitro inglese aggredito dai tifosi della Roma

Foto dell'autore

By Giuseppe Scarpa

Arbitro inglese aggredito dai tifosi della Roma

Prima il video dell’incontro scontro con Mourinho avvenuto nei garage dello stadio di budapest dove aveva arbitrato la finale di Europa League tra Siviglia e Roma, poi la seconda aggressione, vera e propria questa volte, in aereoporto, da parte dei tifosi della Roma che lo hanno ricosciuto, anche questa volta ripresa dai telefonini.

Devono essere state ore drammatiche per il povero arbitro inglese Antony Taylor vittima per due volte di contestazioni abbastanza pesanti avvenute in terra bulgara da parte dell’allenatore della Roma Josè Mourinho prima e dei supporters romanisti in trasferta poche ore più tardi quando stava per lasciare, finalmente, Budapest per far ritorno a casa sua in Inghilterra.

“Sei una disgrazia per il calcio” Non aveva usato giri di parole Josè Mourinho nei confronti dell’arbitro Anthony Taylor, reo di aver condotto male la partita appena conclusa tra Siviglia e Roma valevole come finale di Europa League. L’allenatore della Roma non ha resistito alla tentazione di sbattere la sua verità in faccia all’arbitro che aveva negato un rigore alla sua squadra, e ha scelto di farlo proprio davanti ai telefonini dei giornalisti che riprendevano la scena.

Nel primo video, girato all’interno dei garage della Puskas Arena di Budapest, si vede l’arbitro che inizialmente voleva stringere la mano all’allenatore della Roma, mortificato in diretta dallo sfogo dello Special One che, praticamente, lo ha bullizzato di fronte a milioni di spettatori. L’arbitro Anthony Taylor aveva già subito molte contestazioni in campo durante la partita perchè, in più di un’occasione, le sue decisioni sarebbero state ritenute sfavorevoli dai romanisti che, a fine gara, sono usciti dal campo sconfitti dal Siviglia e con i nervi a fior di pelle. Mourinho e i tifosi della Roma, infatti, hanno avuto da ridire su molte decisioni arbitrali, ma soprattutto per un rigore, a loro dire solare, non concesso ai giallorossi per un fallo di mano in area del Siviglia, ritenuto involontario dall’arbitro.

Subita la sfuriata, per nulla elegante da parte del tecnico Mourinho, l’arbitro inglese Taylor ha raggiunto l’aeroporto insieme alla moglie per imbarcarsi sul volo di ritorno in Inghilterra dopo una serata che fino ad allora era stata abbastanza movimentata e stressante. Ma le sorprese per lui non erano finite, anzi il peggio doveva ancora arrivare.

Poco prima di essere imbarcato nel suo aereo, l’arbitro Anthony Taylor è stato riconosciuto da un gruppo di tifosi della Roma in trasferta a Budapest che lo hanno aggredito, prima verbalmente e poi fisicamente. Solo l’intervento del personale di sicurezza dell’Aeroporto di Budapest ha evitato che la situazione degenerasse ulteriormente e sono stati costretti a trasferire l’arbitro Taylor e sua moglie al sicuro in una stanza protetta dell’aeroporto.

Anche la seconda aggressione è stata ripresa in un video da qualcuno dei presenti, mostra immagini molto violente dell’arbitro e sua moglie circondati da un gruppo di ultras che diventavano sempre più minacciosi. Si sentono cori, offese e ad un certo punto anche una sedia scagliata da un tifoso contro la coppia inerme. Per fortuna, grazie alla security dell’aeroporto di Budapest nessuno si è fatto male, ma la Polizia ha comunque fermato due tifosi Italiani.