Pescara . Uno sciame sismico in mare, proprio tra Pescara e Vasto è stato registrato dalle 4:20 di questa notte ed è ancora in corso. Finora sono stati registrate 20 scosse di terremoto fino ad oggi alle 13:00, di cui 5 forti di magnitudo oltre 3' grado della scala Richter.
Fenomeni che spaventano gli abruzzesi già provati da eventi tellurici distruttivi, anche se per fortuna nessun danno a cose o persone per ora è stato registrato.

La terra comunque ha tremato e a Pescara e a Vasto le scosse sono state avvertite dalla popolazione.
In un'intervista ai pescatori, realizzata da Rete 8 , è venuto fuori che lo sciame sismico potrebbe aver a che fare con le esplorazioni petrolifere  mediante la tecnica dell' Air Gun, ovvero facendo esplodere cariche di aria compressa ( potentissime ) ogni 7-10 secondi, per cercare giacimenti di petrolio sotto il fondo del mare.

I pescatori avevano già parlato altre volte di avvistamenti di navi che praticavano la controversa tecnica di esplorazione petrolifera e ci avevano già messi in guardia su eventuali rischi sismici.

Uno sciame sismico è in corso nel mare Adriatico a largo delle coste abruzzesi: a partire dalle 4:21 ci sono state una serie di scosse di media intensità tra magnitudo 2.5 e 4.0 e una profondità compresa tra i 17 e i 35 km. È quanto risulta dalle registrazioni dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia.
(DA ANSA)