Zona Rossa: TUA rimodula i servizi nell’area metropolitana di Pescara

La nuova settimana in zona rossa si apre con il taglio del 10% dei servizi di trasporto pubblico di TUA nell’area metropolitana. Ma Sospiri attacca la scelta.

Il permanere della zona rossa, in particolare nell’area metropolitana di Chieti-Pescara, ha determinato la prosecuzione della didattica a distanza e la sospensione di diverse attività di natura commerciale.

A fronte di tale situazione, TUA ha attuato, d’intesa con la Regione Abruzzo, una rimodulazione dei servizi con un taglio del 10 per cento degli stessi a partire da lunedì 22 febbraio.

La decisione di attuare una rimodulazione delle attività di trasporto pubblico, si legge in una nota, “è stata assunta a valle di un processo di monitoraggio il cui obiettivo è stato l’individuazione del numero dei passeggeri trasportati nell’ultima settimana.

In particolare, dal monitoraggio è emerso che l’80 per cento circa dei servizi offerti da TUA ha visto un utilizzo di meno di 5 passeggeri per corsa, con una parte considerevole delle stesse che hanno fatto registrare la voce zero passeggeri trasportati.

TUA proseguirà l’opera di monitoraggio d’intesa con la Regione Abruzzo con la possibilità di intervenire all’occorrenza”.

Le informazioni dei nuovi servizi in vigore da domani sono riportate sul sito internet www.tuabruzzo.it.

 

SOSPIRI: RIPRISTINARE LE CORSE – “L’immediato ripristino delle 123 corse giornaliere degli autobus tagliate solo sul territorio di Pescara e la revisione contestuale del Piano del trasporto locale. Comprendiamo che l’emergenza Covid abbia indotto la Tua ad avanzare una sorta di piano di razionalizzazione delle linee, ma razionalizzare non significa semplicemente tagliare con un segno orizzontale privando interi quartieri come quelli dei Colli di un servizio pubblico, o addirittura cancellando con un pennarello tutti i 27 collegamenti quotidiani della linea 38 dell’aeroporto con Cappelle Terrarossa. Non consentiremo l’attuazione di un piano semplicemente sbagliato, che mette a rischio posti di lavoro e che la Regione Abruzzo fermerà”. Lo ha annunciato il Presidente del Consiglio della Regione Abruzzo Lorenzo Sospiri.

 


Link fonte

Check Also

Pianella, Covid: “Chiudere tutte le scuole” –

Pianella. “Sospendere, in via precauzionale e cautelativa, le attività didattiche delle scuole di ogni ordine …