Soulja Boy svela le criptovalute da lui detenute

Dopo aver invitato i suoi fans ad acquistare Dogecoin, Soulja Boy sembra ora intenzionato ad appoggiare il settore delle criptovalute in maniera ancora più forte. Tanto da discutere di denaro digitale su Twitter con il suo vasto seguito, il quale ammonta ad oltre 5,2 milioni di followers.
Una massa importante con la quale il rapper sembra intenzionato a fare da apripista a favore dell’innovazione monetaria. In concorso con i suoi colleghi i quali sono già scesi in pista nei mesi precedenti.

Soulja Boy e le criptovalute

“Thank guys, bought some BNB, DGB, TRX, KLV, ZPAE and FDO what’s next? let’s go”: questo il messaggio di Soulja Boy ai suoi fans. A parte Binance Coin e Tron, si tratta in effetti di progetti non molto conosciuti. Per DigiByte, Klever, ZelaaPayAE e Firdaos si tratta comunque di una buona sponsorizzazione a costo zero.
L’interprete di “Crank That”, grande successo ormai datato 2007, ha poi chiesto consigli relativi ad un eventuale acquisto di XRP, dimostrando in questo caso di essere realmente un neofita. Il token di Ripple è infatti stato escluso dalle contrattazioni negli Stati Uniti da molti exchange, dopo la decisione della Securities and Exchange Commission di portare avanti una causa contro l’azienda per le vendita non autorizzata di titoli in atto ormai dal 2013.

L’interazione tra Soulja Boy e Crypto Twitter

Soulja Boy, nel corso dell’ultimo mese, ha allacciato una costante interazione con Cripto Twitter. Si tratta di una piccola comunità nota per la costante discussione sulle criptovalute.
Un coinvolgimento iniziato quando il rapper ha chiesto se fosse il caso di rilasciare un suo token, sulle orme di Lil Yachty (YachtyCoin) e Lil Pump (PumpCoin). Venendo invece consigliato di scartare l’idea in favore di un token non fungibile (NFT), ovvero di un oggetto da collezione digitale il quale memorizza i dati su una blockchain e dimostra che il detentore è il vero proprietario di quel particolare oggetto da collezione.
L’altro consiglio, arrivato nel corso degli ultimi giorni, è invece relativo al disimpegno da Coinbase in favore di un investimento più forte e diretto in Bitcoin. Resta da capire se Soulja Boy seguirà effettivamente questi consigli o se si tratti di un semplice fuoco di paglia.

L’interesse delle star della musica per gli asset digitali

Il caso di Soulja Boy dimostra il sempre più forte interesse del mondo musicale verso le criptovalute. Derivante dalla curiosità del tutto legittima per un settore il quale va assumendo una importanza sempre maggiore nella vita di tutti i giorni. Il quale va a sommarsi alla possibilità di aprire una nuova strada in un momento complicato come quello segnato dalla diffusione del Covid.
Nella pratica impossibilità di organizzare concerti o eventi di massa, gli artisti hanno dovuto pensare a nuove forme di interazione con il proprio pubblico. In modo da riuscire a mantenere vivo l’interesse dei fans tra una produzione artistica e l’altra. E anche al fine di reperire nuove forme di finanziamento, in questo caso sotto forma di vere e proprie sponsorizzazioni. Come sta succedendo peraltro nel settore dello sport, anch’esso colpito in maniera molto forte dalla necessità di chiudere stadi e arene. Una tendenza la quale dovrebbe senz’altro continuare nei prossimi mesi, considerata la situazione sanitaria ancora fuori controllo.

L’articolo Soulja Boy svela le criptovalute da lui detenute è apparso per la prima volta su Criptovalute News


Source link

Check Also

Maduro prepara il bolivar digitale?

Il Venezuela è uno dei Paesi che ormai da tempo sono costretti a subire un …