Socios conquista la massima divisione del calcio argentino

Prosegue in pratica senza soste la campagna di Socios per conquistare il mondo del calcio. Dopo aver stretto accordi con una impressionante serie di società calcistiche di ogni parte del mondo, tra cui molte delle big del football internazionale, ora l’azienda ha addirittura conquistato quella che era conosciuta come Primera Division. Ovvero la maggiore divisione professionistica del calcio argentino, il campionato più prestigioso in assoluto in ambito sudamericano. Siglando un accordo il quale potrebbe fare da apripista in un Paese come l’Argentina sempre più ricettivo nei confronti degli asset digitali.

L’accordo sottoscritto tra Socios e AFA

L’accordo in questione è stato sottoscritto tra Socios e Argentina Football Association (AFA) e prevede la ridenominazione del maggiore campionato professionistico di calcio del Paese. La prima divisione, per effetto della stipulazione intervenuta tra le parti, si chiamerà dal prossimo anno Torneo Socios.com, dando quindi modo all’azienda di sfruttare il prestigio che caratterizza da sempre il campionato argentino. Il quale è stato in pratica il primo organizzato in maniera organica al di fuori del Regno Unito, ove il football è nato. E all’interno del quale si sono formati alcuni dei giocatori più importanti della storia del calcio, a partire da Alfredo Di Stefano e Diego Armando Maradona. Il suo fascino è restato praticamente immutato nel corso dei decenni e Socios punta chiaramente a sfruttarlo. Con il fine di poter aumentare un giro d’affari il quale, nel corso del 2021, ha già generato entrate superiori ai 150 milioni di dollari.

Le dichiarazioni di Claudio Tapia e di Socios

A margine della pubblicizzazione dell’accordo, reso noto il 15 luglio, vanno registrate le dichiarazioni di Claudio Tapia, attuale numero uno di AFA. Il quale si è detto molto felice della collaborazione varata, la quale fa del resto seguito a quella sottoscritta con la Nazionale argentina. Per effetto della quale la selezione albiceleste avrà un suo esclusivo token.
Anche Socios ha naturalmente voluto commentare l’accordo commerciale instaurato con l’AFA. Ponendo una grande enfasi sul fatto che è la prima volta che il campionato argentino viene ridenominato. Una mossa che forse spingerà i puristi a storcere il naso, ma la quale sembra assolutamente giustificata. Soprattutto alla luce delle grandi difficoltà in cui versa ormai da tempo il calcio platense.

La crisi del calcio argentino

Il calcio argentino si è da sempre caratterizzato per le migrazioni verso l’estero. In particolare verso i tornei più prestigiosi che si svolgono in Europa, a partire dalla Serie A. Basti pensare in tal senso alla presenza di Mumo Orsi, Luisito Monti, Atilio Demaria ed Enrique Guaita nell’Italia campione del mondo nel 1934.
Nel corso degli ultimi decenni, però, questa tendenza si è fatta sempre più forte, favorita dall’endemica crisi economica che attanaglia il Paese. La quale non ha risparmiato il calcio, tanto da costringere in pratica anche le società più prestigiose, come il River Plate e il Boca Juniors, a fungere da serbatoi per le consorelle europee.
L’ulteriore danno provocato dalla necessità di chiudere gli stadi, al fine di evitare la diffusione del Covid, ha naturalmente costretto molte di esse a mettersi alla ricerca di nuove fonti di reddito. L’accordo con Socios potrebbe quindi rappresentare l’avvio di un nuovo filone, quello tra asset digitali e calcio. In un Paese ove le criptovalute rappresentano ormai da tempo una alternativa al denaro tradizionale.

L’articolo Socios conquista la massima divisione del calcio argentino è apparso per la prima volta su Criptovalute News


Source link

Check Also

BSV è stato vittima di un attacco 51%

Nella mattinata di ieri, verso le 11.45, Bitcoin Satoshi Vision ha subito un attacco 51%. …