Shiba Inu è ora quotato su Binance e FTX

Shiba Inu, il token considerato alla stregua di una vera e propria truffa, è stato aggiunto alle contrattazioni di Binance e FTX. Una notizia che ha sorpreso non poco e dato vita a polemiche, proprio per la particolare natura del progetto, considerato da molti una brutta copia di Dogecoin. Teso in pratica a sfruttare l’equivoco con il celebre meme coin, senza però presentare aspetti particolarmente interessanti dal punto di vista tecnologico. In pratica una criptovaluta esclusivamente speculativa la quale, però, sta diventando un vero e proprio caso.

La grande crescita di Shiba inu

Shiba Inu è un meme coin basato sulla blockchain di Ethereum. In pratica riprende il simbolo grafico di Dogecoin, con il chiaro intento di indurre in confusione gli investitori. Come è accaduto quando Elon Musk ha twittato sulla sua intenzione di adottare un cane della stessa razza, inducendo molti ad acquistare Shiba Inu invece che Dogecoin, il reale destinatario di quel messaggio.
Sino a quel momento, in effetti, in pochi ne conoscevano l’esistenza, ma da quel frangente lo scenario è mutato del tutto. La sua quotazione ha infatti iniziato una traiettoria verso l’alto sempre più pronunciata. Per effetto della quale solo nel corso dell’ultimo mese il token ha visto il suo prezzo crescere del 40.000%!

Un trend da sfruttare

Un trend che non poteva certo essere ignorato dai tanti trader alla ricerca di occasioni mordi e fuggi. Tanto che attualmente Shiba Inu si trova al 28° posto nella classifica di CoinMarketCap relativa alla capitalizzazione di mercato. In perdita peraltro di due posti rispetto a poche ore prima, essendo stato uno degli asset digitali più colpiti dal terremoto che ha interessato il settore dopo le ultime esternazioni di Elon Musk. Relative all’intenzione di Tesla di dismettere i Bitcoin acquisiti all’inizio dell’anno, in quanto il mining costituirebbe un attentato all’ambiente.
Una volta passata l’ennesima tempesta che sta interessando l’intero spazio crittografico, però, il prezzo di Shiba Inu potrebbe riprendere il suo movimento ascensionale, proprio contando sulla decisione presa da Binance e FTX. La quale, però, è stata fortemente criticata da più parti.

La risposta di Changpeng Zhao

In molti non sono riusciti a digerire l’inclusione di Shiba Inu nelle contrattazioni di Binance e FTX. Soprattutto alla luce delle resistenze mostrate in passato per progetti ritenuti molto più validi rispetto al meme coin.
Ad incaricarsi di rispondere alle tante critiche è stato in particolare Changpeng Zhao, il CEO di Binance. Il quale ha ricordato su Twitter che l’exchange di criptovalute non ha fatto altro che prendere atto di una crescente richiesta in tal senso. L’inclusione di Shiba Inu sulla piattaforma, cioè, non deve essere intesa come una valutazione di merito, ma semplicemente come un passo nella direzione dei tanti che vogliono poter investire su questo token.
E che a chiedere un passo simile siano in tanti può essere desunto da un’altra parte del messaggio postato da Changpeng Zhao. Ovvero quello nel quale ha ricordato che nella giornata di ieri sono addirittura stati esauriti gli indirizzi di deposito ETH, a causa di Shiba Inu. Un evento che non era mai accaduto in precedenza per gli altri token ERC20. Tale da spingere gli analisti a concludere che il boom di SHIB è tutt’altro che concluso e attenderebbe soltanto la fine dell’attuale crisi innescata dalle dichiarazioni di Elon Musk per riprendere vigore.

L’articolo Shiba Inu è ora quotato su Binance e FTX è apparso per la prima volta su Criptovalute News


Source link

Check Also

Bitcoin, il 90% dei token è stato estratto

Il mining di Bitcoin continua ad essere oggetto di un largo dibattito. Dovuto in particolare …