Digitalbits è il nuovo main sponsor dell’AS Roma

C’era molta attesa tra i tanti tifosi della Associazione Sportiva Roma, la più importante squadra capitolina di calcio. Riguardante da un lato la nuova maglia di gioco, la prima firmata da New Balance, dopo la fine della collaborazione con la Nike. E dall’altro la possibilità che la stessa recasse sul frontale il nuovo main sponsor della squadra. Per il quale già da giorni avevano iniziato a girare voci sulla possibilità che si trattasse di Digitalbits. Ovvero la stessa azienda operante nel settore della blockchain che era comparsa insieme a New Balance e Hyundai nella prima conferenza stampa romana di Josè Mourinho. Una attesa largamente premiata da quanto accaduto nella giornata odierna.

Digitalbits sarà il nuovo sponsor principale della Roma

Sarà proprio Digitalbits ad apparire per il prossimo triennio sulla divisa con cui la Roma affronterà di volta in volta i suoi impegni, in Serie A e nelle coppe internazionali. La conferma ha iniziato a circolare già dalla mattinata, quando un sito australiano ha inserito online l’offerta della nuova divisa recante in bella evidenza il logo dell’azienda. Diventando ufficiale nelle prime ore del pomeriggio, quando sono arrivati i comunicati in tal senso della Roma. Dando inizio ad una ridda di voci nella speranza di riuscire a capire l’entità economica dell’operazione. Che è in effetti di notevole rilievo. L’azienda californiana, infatti, dovrebbe versare nelle casse giallorosse circa 36 milioni di euro, i quali potrebbero lievitare sino a 40 con i tradizionali bonus. Attestandosi quindi sul livello di quanto era stato assicurato nel triennio precedente da Qatar Airways. Il che non era proprio scontato, in tempi di Covid.

A proposito di Digitalbits

Naturalmente, dopo la diffusione della notizia in molti hanno iniziato ad interrogarsi su Digitalbits, chiedendosi in particolare in quale ramo operi la società.
Come abbiamo già ricordato, l’azienda è attiva nel settore della blockchain e ha dato vita ad una sua criptovaluta, XDB. Nata nel 2017, su impulso di Al Burgio, che ne è l’attuale CEO, sembra ora pronta a imporsi in un settore il quale si va facendo sempre più difficile e concorrenziale. In cui, di conseguenza, conta molto anche la visibilità mediatica. E quella che può essere assicurata dalla Roma è effettivamente eccezionale, considerati i tantissimi tifosi che il club vanta in ogni angolo del globo. Pronti a seguire la squadra giallorossa anche in termini squisitamente commerciali. Un aspetto che sicuramente sarà stato valutato da Burgio nel corso della trattativa.

AS Roma e criptovalute

Con questa sponsorizzazione, la Roma conferma la sua tensione all’innovazione, anche in campo finanziario. La società giallorossa si è in effetti distinta nel corso di questi ultimi anni per la capacità di saper utilizzare le nuove tecnologie, a partire da quelle informatiche. Il suo sito è uno di quelli calcistici che si stanno sviluppando con maggior vigore, anche grazie a campagne dal chiaro sapore sociale, come quella che l’ha vista collaborare con Sosdesaparecidos, per la ricerca di minori scomparsi.
In questa strategia hanno quindi trovato posto anche le criptovalute, con il varo di una collaborazione con Socios, che ha visto la nascita del token ASR. Grazie al quale i tifosi giallorossi hanno potuto partecipare ad iniziative come la scelta del nome di uno dei campi posizionati all’interno del centro sportivo di Trigoria. Con l’arrivo di Digitalbits iniziative di questo genere potrebbero diventare una consuetudine.

L’articolo Digitalbits è il nuovo main sponsor dell’AS Roma è apparso per la prima volta su Criptovalute News


Source link

Check Also

BSV è stato vittima di un attacco 51%

Nella mattinata di ieri, verso le 11.45, Bitcoin Satoshi Vision ha subito un attacco 51%. …