CTO di Ripple: difficile aprire nuovi business sulle crypto in USA

Il CTO di Ripple David Schwartz in una nota ha affermato che potrebbe essere sempre più complesso aprire dei nuovi business incentrati sulle criptovalute negli Stati Uniti a causa della risposta che le autorità americane per la regolamentazione stanno dando all’industria crypto. Infatti, la risposta potrebbe aiutare XRP ma anche al contempo danneggiare le aziende che sono ancora in espansione. 

Il CTO di Ripple sottolinea come le società che operano nel settore delle criptovalute vorrebbero avviare un’attività negli USA e devono affrontare di conseguenza un contesto normativo al quanto scoraggiante. Infatti, come definito dai regolatori degli Stati Uniti dei regimi sovrapposti, in cui organismi come la Financial Crimes Enforcement Network, la SEC e la Commodity Futures Trading Commission possono non raggiungere un consenso sulle caratteristiche degli asset digitali.

Per questo motivo è difficile capire quali leggi s’applicano e come. In generale, questo non avviene in altri paesi in quanto l’ente di controllo che crea le regole è solo uno e per lo meno si sta di star dialogando con la giusta istituzione.

Gli Stati Uniti è uno dei pochi paesi nel mondo dove è possibile che i regolatori si rivolgano a una società delle criptovalute anche dopo cinque anni, dicendo che ciò che è stato fatto era illegale.

In questo momento, infatti, Ripple sta affrontando una causa legale che è stata intentata dalla SEC a dicembre dell’anno scorso e denunciando l’azienda all’improvviso. Secondo la SEC la vendita di XRP ha permesso un’offerta di titoli azionari senza regolamentazione. Ecco perché secondo Schwartz le società crypto essendo consapevoli di un’azione repressiva, stenterebbero a crescere negli Stati Uniti.

Infine, bisogna sottolineare come da quando la SEC ha intentato questa causa legale sono numerosi gli exchange di criptovalute che hanno deciso di sospendere il trading di XRP, oppure di rimuovere il token dcalle loro piattaforme. Al contempo anche MoneyGram ha deciso di chiudere la sua partnership con Ripple.

L’articolo CTO di Ripple: difficile aprire nuovi business sulle crypto in USA è apparso per la prima volta su Criptovalute News


Source link

Check Also

Anche per Litecoin è un ottimo momento

Anche Litecoin sta dando vita ad un notevole crescita nel corso degli ultimi giorni. In …