Criptovalute, anche il governo della Corea del Sud intende tassarle

Per il denaro digitale sembra avvicinarsi la resa dei conti. Dopo la nuova tassa sulle plusvalenze finanziarie lanciata da Joe Biden, infatti, ora è il turno della Corea del Sud a proporre un provvedimento di questo genere.
Ad annunciarlo è stato Hong Nam-ki, Ministro delle Finanze del governo di Seul, come riportato dall’agenzia di stampa Reuters. Nel corso di una conferenza stampa, l’uomo politico ha infatti affermato: “È inevitabile, dovremo imporre tasse sui guadagni derivanti dalla negoziazione di asset virtuali”.

Le dichiarazioni di Hong Nam-ki

Lo stesso Hong aveva del resto affermato in precedenza che le tasse sulle plusvalenze sulle vendite di criptovaluta potrebbero debittare nel gennaio del prossimo anno.
Secondo il rapporto Reuters, qualsiasi guadagno annuale il quale oltrepassi 2,5 milioni di won (il corrispettivo di 2.253 dollari statunitensi) e derivante dalla compravendita di criptovaluta sarà assoggettato a un’imposta sulle plusvalenze pari al 20%.
Il Ministro delle Finanze ha poi descritto le criptovalute alla stregua di “attività immateriali”, suggerendo l’ipotesi che etichettarle come valute sarebbe del tutto fuorviante. E, ancora, ha avvertito che lo scambio di token digitali è soggetto a nuove forme di raccolta teso a contrastare l’impiego di fondi illegali allo scopo di ripulire questo genere di risorse e caratterizzato da frodi. Invitando gli investitori a  vigilare con grande attenzione per non cadere vittima di raggiri.

Il rapporto tra Corea del Sud e criptovalute

Va sottolineato come l’ulteriore stretta in atto sia del tutto logica nel quadro di un rapporto, quello tra il Paese orientale e il denaro digitale, il quale si avvia verso una regolamentazione sempre più stretta. Di cui è testimonianza l’entrata in vigore di nuove regole di rendicontazione finanziaria per le criptovalute, il passato 25 marzo. La cui mancata osservanza potrebbe comportare multe sino a 44mila dollari e una pena detentiva che può arrivare a cinque anni.
All’inizio del mese, inoltre, il Financial Supervisory Service (FSS) e altre autorità di regolamentazione sudcoreane hanno concordato per l’inasprimento dei regolamenti sulle transazioni di asset digitali. Mentre le principali banche sudcoreane hanno sollevato la loro preoccupazione sull’intento speculativo che li caratterizza.
Infine, proprio nel corso di questa settimana, la Commissione per i servizi finanziari (FSC) ha ammonito i dipendenti che lavorano sulla regolamentazione delle criptovalute. Ricordando loro l’obbligo di presentare rapporti sui propri portafogli di investimento in criptovaluta, previsto dal codice di condotta dell’ente.

Una stretta a livello globale?

Le notizie provenienti da Seul sembrano destinate a concretizzare i timori dello spazio crittografico relativi ad un tentativo di spezzare la decentralizzazione del settore. Che del resto sarebbe testimoniato anche dalla decisione presa dal governo irlandese. Il quale ha recepito la quinta direttiva antiriciclaggio dell’Unione europea (5AMLD) all’interno del suo quadro legislativo. Per effetto della quale le aziende crittografiche operanti all’interno del Paese devono ora rispettare per filo e per segno le regole AML (Anti Money Laundering) e KYC (Know Your Customer).
In pratica, proprio l’adozione di queste nuove regole rende praticamente impossibili le transazioni anonime in tema di denaro virtuale. Le quali erano invece ancora possibili sino all’adozione della direttiva UE. Per chi dovesse trasgredire ai nuovi obblighi, sono possibili non solo sanzioni pecuniarie, ma anche pene detentive.
Il nuovo quadro normativo potrebbe avere come conseguenza l’abbandono del territorio irlandese da parte di alcune piattaforme di scambio che attualmente vi operano. Come è del resto avvenuto di recente in Francia, Regno Unito e Paesi Bassi.

L’articolo Criptovalute, anche il governo della Corea del Sud intende tassarle è apparso per la prima volta su Criptovalute News


Source link

Check Also

Anche per Litecoin è un ottimo momento

Anche Litecoin sta dando vita ad un notevole crescita nel corso degli ultimi giorni. In …