Covid: la Procura di Pescara indaga sulla crescita dei contagi

La Procura di Pescara indaga sulla crescita esponenziale di contagi nell’area metropolitana. Il reato ipotizzato, come riporta anche il quotidiano Il Centro, è omissione di atti d’ufficio.

I Carabinieri del Nas sono stati in Regione, a Pescara e all’Aquila, alla Asl e in ospedale, per eseguire un decreto di esibizione emesso a firma dei pm Sciarretta e Benigni. Sono stati acquisiti i verbali delle riunioni delle unità di crisi, gli atti relativi all’emergenza e i dati sui contagi. La Procura si sta concentrando sulla gestione dell’emergenza negli ultimi giorni, considerata l’esplosione dei contagi. I casi di Covid-19 stanno aumentando in modo repentino, complice la rapida diffusione della variante inglese, responsabile del 70 per cento dei contagi. I militari del Nas hanno acquisito tutti gli atti relativi alla materia, in tutti i luoghi preposti alla gestione sanitaria, per successive verifiche sulle attività finalizzate a contenere l’emergenza epidemiologica.


Link fonte

Check Also

Covid Penne: scuole chiuse fino al 5 marzo, esclusi gli asili nido

Pubblicato da Barbara Orsini 27/02/2021 A Penne prorogata la la sospensione dell’attività in presenza nei …