Chi produce il latte Conad?

Foto dell'autore

By Elsa Cix

Chi produce il latte Conad?

Introduzione

Negli ultimi anni, il mercato del latte italiano è stato testimone di una crescita significativa, grazie alla presenza di marchi come Granarolo, che ha consolidato la sua posizione in tutto il Paese, offrendo una vasta gamma di prodotti lattiero-caseari, tra cui latte, yogurt, panna, formaggi e altri prodotti freschi. Ciò che potrebbe sorprendere molti consumatori è la stretta connessione tra Granarolo e il marchio di distribuzione Conad. Granarolo è, infatti, uno dei principali fornitori di latte per Conad, con la produzione che avviene presso gli stabilimenti dell’azienda emiliana. Questo legame è ben evidenziato sull’etichetta dei prodotti Conad, sebbene il nome Granarolo sia sintetizzato in “G.spa.” Per capire appieno questa relazione, è fondamentale leggere attentamente l’etichetta del prodotto, in particolare per identificare la via che indica lo stabilimento di produzione.

La produzione di Granarolo

Per cominciare, diamo uno sguardo all’etichetta del latte Granarolo. Sull’etichetta, è possibile leggere: “Granarolo S.p.a. Via Cadriano 27/2, 4017 – Bologna – Stabilimenti di produzione e sigle corrispondenti”. Le sigle corrispondenti rappresentano le sedi degli stabilimenti di produzione. Ecco quali sono gli stabilimenti da cui proviene il latte Granarolo:

1 – Via Cadriano 27/2, Bologna (identificato dalla lettera Z)

2 – Via Nettunense, Km 33, Anzio (identificato dalla lettera P)

3 – S.S. 100, Km 37,200, Gioia del Colle (identificato dalla lettera B)

4 – C. da Ciparsia, Castrovillari (identificato dalla lettera A)

5 – S.P. 30 snc, Vernate (identificato dalla lettera Y)

Il latte fresco Conad e le sue origini

Ora concentriamoci sull’etichetta del latte fresco Conad: “Prodotto per Conad S.C., Via Michelino, 59, Bologna da G.Spa nello stabilimento identificato dalla sigla riportata a fianco della data di scadenza”. Ecco le corrispondenze tra le sigle presenti sull’etichetta del latte Conad e gli stabilimenti di produzione Granarolo:

1 – Z) Via Cadriano 27/2 Bologna

2 – P) Via Nettunense, Km 33 Anzio (RM)

5 – Y) S.P. 30 snc Vernate (MI)

Notiamo delle somiglianze evidenti tra le due etichette. Oltre all’abbreviazione “G.spa” che rappresenta Granarolo Spa, ben 3 stabilimenti su 5 indicati sull’etichetta del latte Conad corrispondono a quelli dell’etichetta Granarolo. Questa coincidenza non riguarda solo le vie degli stabilimenti, ma anche le lettere di identificazione.

Il fattore prezzo

Un altro aspetto da tenere in considerazione è il prezzo. Nel medesimo giorno e nello stesso supermercato, 1 litro di latte fresco parzialmente scremato Granarolo costava 1,49 euro, mentre 1 litro di latte fresco parzialmente scremato Conad, prodotto negli stabilimenti Granarolo, era venduto a 1,15 euro. Ciò rappresenta una differenza di 0,34 euro. Supponiamo che questi prezzi rimangano invariati per un anno e calcoliamo la spesa annuale. Una famiglia italiana composta da 4/5 persone che consuma mediamente un litro di latte al giorno e che acquista latte Granarolo spenderebbe 543,85 euro in un anno. D’altra parte, una famiglia equivalente che acquista latte Conad spenderebbe 419,75 euro, ottenendo un risparmio di circa 124 euro all’anno.

Latte a lunga conservazione UHT Conad

Vale la pena notare che Conad ha anche una linea di latte intero, parzialmente scremato e scremato UHT, prodotto negli stabilimenti di Sterilgarda e Soresina.

L’impegno di Conad per il latte italiano

Durante un incontro tra industria e distribuzione organizzato a Milano dalla Coldiretti in occasione della Giornata del latte italiano, l’amministratore delegato di Conad, Francesco Pugliese, ha annunciato un impegno importante. Ha dichiarato che i 40 milioni di litri di latte UHT commercializzato con il marchio Conad saranno tutti di provenienza italiana. Pugliese ha enfatizzato l’importanza di garantire una giusta retribuzione agli allevatori di latte, assicurando che ciò non sia un problema per il latte fresco, che è garantito al 100% italiano. Ha sottolineato l’importanza di mantenere la qualità e la distintività dei prodotti italiani, affermando che la scelta di utilizzare esclusivamente latte italiano per il latte UHT Conad contribuisce a valorizzare le imprese nazionali, evitando la chiusura di altre stalle e sostenendo territori che producono alimenti di eccellenza.

Per concludere

Il latte fresco Conad, prodotto negli stabilimenti della Granarolo, offre un’opzione conveniente per le famiglie italiane, con un risparmio significativo rispetto ad altre marche. Inoltre, l’impegno di Conad per il latte italiano evidenzia la sua dedizione alla sostenibilità e alla qualità, garantendo che il latte UHT sia di origine nazionale. Questa connessione tra Granarolo e Conad fornisce un quadro interessante del settore lattiero-caseario italiano e delle sinergie tra i produttori e i distributori locali.