Bitcoin scenderà sotto i 23mila dollari, secondo Jeffrey Gundlach

Per i possessori di Bitcoin potrebbero presto arrivare tempi duri. Almeno stando alle previsioni di Jeffrey Gundlach, il CEO di Doubleline Capital, un fondo che gestisce fondi per oltre 135 miliardi di dollari.
Secondo il manager, infatti, il prezzo di BTC sarebbe destinato a scendere sotto i 23mila dollari. Una quotazione la quale potrebbe dare la stura al propagarsi del panico tra coloro che hanno investito sull’icona crittografica quando questa si trovava nella sua fase ascensionale.

Chi è Jeffrey Gundlach

Jeffrey Gundlach è noto negli ambienti finanziari come il “Re delle obbligazioni”. Questo era infatti il titolo di un articolo su di lui comparso nel 2011 sulla copertina di Barron’s. L’Institutional Investor lo ha a sua volta nominato in qualità di “Money Manager of the Year” nel 2013, mentre Bloomberg Markets lo ha incoronato nella sua graduatoria “The Fifty Most Influential” nel 2012, nel 2015 e nel 2016. Secondo Forbes, il patrimonio netto di Gundlach è attualmente attestato a 2,2 miliardi di dollari.
Proprio per questo CNBC ha deciso di ascoltare il suo parere la passata settimana, in una intervista nella quale l’uomo d’affari ha espresso il suo parere su criptovalute e dollaro. Dichiarazioni le quali si sono rivelate estremamente interessanti.

Che cosa ha detto Jeffrey Gundlach

Nel corso di questa dettagliata chiacchierata, Jeffrey Gundlach ha affermato che dare un’occhiata ai grafici relativi al Bitcoin, in questo momento, può provocare non poco spavento. Affermazione supportata dalla discesa di cui è stata protagonista la creazione attribuita a Satoshi Nakamoto, la quale si trova attualmente intorno ai 31mila dollari, ovvero la metà dei massimi conseguiti all’inizio dell’anno. Una discesa la quale, peraltro, potrebbe essere tutt’altro che terminata. Secondo lui, infatti, BTC potrebbe presto scendere a quota 23mila dollari. Tale da provocare effetti di larga portata sui mercati, inducendo molti investitori a vendere per non restare travolti dall’evoluzione del mercato. Creando allo stesso tempo nuove occasioni per coloro che invece si muovono con maggiore avvedutezza, senza cedere all’isteria.

Bitcoin va male? Per il dollaro potrebbe andare anche peggio

Se le previsioni di Gundlach su Bitcoin sembrano destinate a spaventare gli investitori, quelle sul dollaro sono invece destinate a far discutere per le loro implicazioni. Secondo il manager, infatti, se il biglietto verde potrebbe resistere nel breve termine, nel medio periodo è invece praticamente spacciato. Destinato ad essere sepolto dall’entità del deficit accumulato nel corso del tempo dagli Stati Uniti. Ha inoltre aggiunto di reputare ormai prossimo un nuovo crac di borsa. Nel quale proprio gli Stati Uniti sono destinati ad essere la principale vittima, proprio a causa dell’indebolimento del dollaro.

Intanto la Cina va avanti con lo yuan digitale

La previsione di Gundlach sul dollaro, spaventa anche in considerazione dell’ormai previsto attacco dello yuan digitale al potere imperiale del biglietto verde. Il governo di Pechino, infatti, sta procedendo spedito nella sua strada verso il debutto della CBDC (Central Bank Digital Currency), tanto da colpire con inusitata durezza tutto ciò che potrebbe ostacolarne il cammino. A partire proprio dalle criptovalute, le quali sono state in pratica bandite lungo il territorio nazionale. Una decisione, quella di Pechino, tale da poter gravare ulteriormente un Bitcoin il quale non sembra attualmente in grado di riprendere il suo cammino ascensionale. Non resta quindi che attendere per capire se le previsioni di Gundlach siano prossime alla realtà o meno.

L’articolo Bitcoin scenderà sotto i 23mila dollari, secondo Jeffrey Gundlach è apparso per la prima volta su Criptovalute News


Source link

Check Also

BSV è stato vittima di un attacco 51%

Nella mattinata di ieri, verso le 11.45, Bitcoin Satoshi Vision ha subito un attacco 51%. …