YES, WE SHARE!, il primo STARTHUB Community Party, si terrà a Pescara, sabato 27 febbraio, dalle 17.30, negli spazi del Mercato coperto in Piazza Muzii. L’evento, aperto a tutti, sarà un’occasione di incontro, un momento per conoscere e vivere davvero la community che si sta formando, ma anche una vera e propria festa per stimolare un percorso di partecipazione attiva, volto alla creazione del primo co-working pubblico di Pescara, pensato dai giovani per i giovani. Festa che inaugura l’apertura serale del mercato. Oggi la conferenza stampa di presentazione dell’evento a cui hanno preso parte gli assessori alle Politiche Comunitarie e Attività produttive Laura Di Pietro e Giacomo Cuzzi, i consiglieri che hanno seguito il progetto Daniela Santroni e Piero Giampietro, i promotori e le promotrici dello stesso che fanno da motore organizzativo dell’evento.

«Obiettivo di questo primo evento pubblico è fornire ai giovani pescaresi esempi concreti e di successo di altre esperienze di co-working operanti in Italia rendendoli partecipi delle fasi successive del progetto – questo il pensiero del Sindaco Marco Alessandriniimpegnato a Roma in un incontro con il Ministro del Lavoro Giuliano Poletti sulla questione Attiva – STARTHUB Pescara rappresenta per noi un apripista per lo sviluppo di politiche pubbliche sempre più orientate alla sharing economy. In tal senso, un grande contributo in termini di know-how e di approccio innovativo è venuto dallo scambio con il Comune di Milano, grazie al quale siamo entrati in contatto con realtà davvero all’avanguardia».

«L’esperienza diretta nei coworking attivi a Milano è stata davvero formativa – afferma l’assessore alle Politiche Europee Laura Di Pietro – Ha messo nelle nostre mani e in quelle dei ragazzi coinvolti nel progetto entusiasmo e voglia di realizzare anche a Pescara. Sabato si svolgerà il primo evento pubblico di StartHub, la fase del confronto diretto con la nostra realtà dove svilupperemo opportunità nuove e concrete in tal senso guardando alle buone pratiche di chi ha già adottato questo sistema di lavoro e di sviluppo».

«L'evento di StartHub oltre ad essere innovativo aprirà una nuova era per il mercato di Piazza Muzii e questa coincidenza non è casuale – aggiunge l’assessore alle Attività produttive Giacomo Cuzzi - perché coinciderà con la prima apertura serale del mercato. Abbiamo messo la parola fine sul restyling di Piazza Muzii, abbiamo riorganizzato tutta la parte sottostante della struttura mentre nel sistemarne il piano superiore guardiamo ad esempi europei e italiani di mercati che soino diventati polo di attrazione e anche fonte di lavoro per le nuove generazioni. Sabato saranno aperte due birrerie artigianali, abbiamo rilasciato anche altre due autorizzazioni per lo street food di pesce e misto e stiamo sistemando le autorizzazioni del piano superiore. Sarà di fatto il primo esperimento per testare la valenza del luogo e farlo diventare un altro centro attrattivo della città e tutto questo movimento gioverà anche agli operatori storici».

“Oggi di fatto inizia il countdown per la definizione del progetto di StartHub – dice il consigliere Piero Giampietro – che consiste nel trovare uno spazio pubblico per veder decollare il progetto. Abbiamo pochi mesi di tempo per individuare e mettere a frutto questo spazio e troveremo sicuramente una delle condizioni possibili perché ciò avvenga».

«Di ritorno dal viaggio di Milano la cosa più concreta è stata quella della condivisione dell’esperienza fatta – conclude la consiglieraDaniela Santroni – un viaggio importante che ha naperto la porta anche ad altri viaggi: L'Anci, infatti, quale soggetto finanziatore dei 140 progetti italiani fra cui quello di Pescara, ci ha invitato a Rosignano Marittimo l’11 e il 12 maggio per capitalizzare tutto ciò che il progetto ha prodotto. A breve si entrerà nel vivo della progettazione dello spazio e proprio per entrare in questa dimensione i promotori del progetto hanno creato questo evento di sabato dalle 17,30 in poi che darà spazio al confronto, ma anche all’intrattenimento, nella migliore tradizione del coworking».

 

Il programma costruito dai giovani promotori.

 

STARTHUB vuole costruire le fondamenta di uno spazio pubblico dedicato al lavoro autonomo e alle micro-imprese in cui condividere idee, relazioni, ambienti, servizi, spese e attrezzature; un luogo dove si intendono intercettare le migliori energie creative della città e offrire un contesto favorevole per formare e sviluppare nuova imprenditorialità.

Presentazioni, dibattiti, performance teatrali, dj set e la possibilità di ammirare le installazioni, le esposizioni e le proiezioni delleopere selezionate a seguito del bando indetto nei giorni scorsi sui temi-chiave di STARTHUB Pescara: condivisione, sharing economy,cooperazione, innovazione.

Il progetto verrà presentato in un’atmosfera stimolante e d’ispirazione, lontana dall’ottica frontale tradizionale.

L’evento sarà aperto dalla performance teatrale del CTS - Centro Teatro Studi Pescara, a cura di Cristina Baldassare e Valentino Tascione, sui temi del lavoro condiviso; attraverso lo strumento del teatro come forma di informazione e coinvolgimento verrà offerta l’opportunità ai presenti di conoscere il progetto e di familiarizzare in prima persona con le tematiche perseguite.

Ai presenti verrà offerta l’opportunità di confrontarsi con esperienze di co-working di successo raccontate da Elena Patacchini, Community Manager del co-working “Avanzi” di Milano, Tommaso Spagnoli, founder del co-working “SPQwoRk” di Roma e Riccardo Cicerone, founder del co-working “Strange Office” di L’ Aquila.

A questi esperti il compito di rispondere alle domande raccolte negli ultimi giorni sui profili social di STARTHUB: Cos’è un co-working? Come si gestisce? In quanti modi può essere sostenibile e innovativo? Perché conviene lavorare insieme? Cosa si intende per sharing economy? Come si gestisce e si anima una community?

E poi spazio alla festa: in occasione dell’evento verranno inaugurati i bar all’interno del Mercato coperto e la serata sarà movimentata dal dj set a cura di Stefano Shezzan e Tersigni Djessa, fino a tarda sera.

L’allestimento è curato dall’Associazione Millimetri, partner del progetto, in collaborazione con i moltissimi artisti che hanno partecipato al bando pubblico con le proprie opere.

Durante l’evento verrà allestito uno sportello informativo su lavoro, microcredito, start-up e finanziamenti, grazie alla collaborazione di CNA Servizi Pescara, CAT - Confesercenti Pescara e CGIL Pescara.

 

STARTHUB è un’iniziativa sostenuta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile e dall’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani – ANCI e vede il Comune di Pescara capofila di un partenariato al quale partecipano CNA Servizi Pescara, CAT - Confesercenti Pescara, CGIL Pescara e le Associazioni culturali e giovanili MovimentAzioni, So.Ha. – GiovaniCittadiniAttivi, Subcity,Millimetri e Il Pane e le Rose. Aderiscono al progetto CNA Pescara, Confesercenti Pescara e Digital Borgo.