Alta tensione in casa Pescara, dopo "il taglio" di Esposito, prima fortemente voluto dal D.S. , poi messo fuori rosa, oggi un nuovo caso turba la pace tra il presidente Sebastiani e il D.s. Repetto: Ante Vukusic.

Il caso è scoppiato durante l'allenamento di ieri, quando il calciatore è stato invitato a lasciare il campo di allenamento senza svolgere la sessione quotidiana, perchè messo improvvisamente fuori rosa dal Pescara.
Proprio ora che manca anche Sansovini e contro il Perugia avrebbe potuto giocare al fianco di Cocco.

Il giocatore costato di più nella storia del Pescara è , ormai da tre anni, ai margini della squadra. Tra presenze centellinate e cessioni in prestito, l'attacante ex Hajduk Spalato non riesce a trovare una collocazione. Ne sul mercato, ne in campo.

Eppure 3 fa anni il Pescara si era innamorato di lui, tanto da spendere ben 3,8 milioni di euro pur di schierarlo al centro dell'attacco nella stagione della serie A.
Invece da subito il feeling si ruppe e il croato rimase in panchina spesso e volentieri durante la stagione. 

Dopo due anni di prestito nel Losanna e nel Waasland-Beveren da marzo scorso il croato è tornato alla base, ma nemmeno Massimo Oddo sembra intenzionato a dargli fiducia.

Dopo Esposito anche Vukusic è finito fuori dalla lista e questo sta facendo litigare Sebastiani e Repetto. Ora la situazione è complicata davvero, il giocatore starebbe cercando una nuova sistemazione, ma con il mercato italiano ormai chiuso può cercare squadre solo all'estero.