Dopo la prima regionale lo scorso 19 marzo a Loreto Aprutino (Pescara), l'associazione 'è Abruzzo' si presenta all'Italia.

Accadrà lunedì 23 marzo al Vinitaly, la rassegna in cui confluiscono tutte le dimensioni dell'enogastronomia nazionale.

La conferenza di presentazione ci sarà alle 12,30 presso il padiglione n. 12, 'Abruzzo' dove si ritroveranno i fondatori dell'associazione per diventare testimoni ufficiali della biodiversità abruzzese e raccontarla attraverso il proprio lavoro soprattutto fuori dall'Abruzzo e dall'Italia.

"Siamo nati come unione fra 15 produttori del vino subito ampliata ad altri settori – spiega la presidente di 'è Abruzzo', Adriana Galasso – il nostro obiettivo è quello di promuovere sul territorio nazionale e anche fuori dall'Italia l'Abruzzo e tutte le sue peculiarità, le sue bellezze, la sua biodiversità che ci rende unici ma ancora poco conosciuti. Noi lo faremo attraverso l'unione delle nostre storie e con un marchio che contraddistinge le peculiarità dei prodotti che produciamo in Abruzzo".

"Il bollino - continua la Galasso - è il modo di dare forma e visibilità ad 'è Abruzzo', ma anche di mettere in evidenza la materia prima prodotta e lavorata in Abruzzo. E' un modo, inedito, di fare promozione, ma anche indiretto per combattere il falso made in Italy, anche quello legale".

"Vogliamo cominciare - conclude - dal piccolo della nostra regione, ma con un messaggio grande e forte sulla tutela del prodotto totalmente abruzzese e totalmente italiano".