Nel pomeriggio di oggi si è tenuta un confronto sulla prima bozza redatta dagli uffici comunali delle norme tecniche di attuazione in campo urbanistico ed edilizio. Oltre al sindaco Marco Alessandrini, titolare della delega all’Urbanistica, all’assessore all’Edilizia Privata Sandra Santavenere, al presidente del Consiglio Comunale Antonio Blasioli, nonché a quello della Commissione consiliare Gestione del Territorio Ivano Martelli, hanno partecipato i rappresentanti dell’ordini degli Architetti, Laura Antosa, degli ingegneri, Marco Pasqualini, dell’Ance, Marco Sciarra e dell’Aniem (associazione datoriale) Ernesto Petricca che ne è il presidente.

“Il tavolo si è trovato sostanzialmente d’accordo sulle due linee di fondo che devono rappresentare la filosofia delle nuove norme – così il sindaco Marco Alessandrini - ovvero la semplificazione, un percorso già avviato dall’Amministrazione. In particolare si infittirà il confronto con gli uffici tecnici soprattutto per quanto attiene i dubbi interpretativi e si darà attuazione all’idea che anima il nostro programma di mandato per quanto concerne l’urbanistica e l’edilizia ovvero, favorire la ricostruzione e la rigenerazione degli edifici esistenti, evitando quanto più possibile nuovo consumo di suolo.

I rappresentanti degli ordini sul punto hanno insistito affinché fosse istituito un tavolo permanente per concordare come recepire gli indirizzi citati con gli stessi uffici comunali, anche sulla base dell’esperienza di un lavoro risalente al 2012 e condiviso fra gli otto ordini professionali. Massima apertura da parte dell’Amministrazione. Sul piano operativo è già in calendario una riunione per lunedì 16 ottobre che passi già all’esame dei singoli articoli rivisti delle norme tecniche di attuazione”.