Continua la favola del Montesilvano, in testa alla classifica della serie A anche dopo una partita complicata e molto equilibrata. Il Latina è giunto al PalaRoma con l’intenzione di rendere la vita difficile ai padroni di casa, e il risultato è stato un primo tempo di grande equilibrio, in cui le emozioni principali sono arrivate dalla traversa di Rosa (minuto 16.31) e dal tiro libero fallito da Bordignon (17.49).

Lo stesso Bordignon ha poi sbloccato la situazione all’inizio del secondo tempo, sfruttando la superiorità numerica a seguito dell’espulsione di Battistoni. Il momentaneo pareggio di Corso non ha scoraggiato Burato e compagni: proprio il capitano ha infatti siglato il 2-1, mentre il gol del definitivo 3-1 è arrivato direttamente dai piedi di Carlos Dal Cin, abile e veloce a sfruttare la porta lasciata sguarnita dal portiere in movimento.

“È stata la partita che ci aspettavamo – ha commentato a fine partita mister Ricci –. Conoscevamo i nostri avversari e sapevamo che sarebbe stata una gara molto tattica. È stata una vittoria meritata, perché siamo riusciti a prevalere sul piano delle occasioni create e anche quando si è trattato di difenderci, negli ultimi sei minuti, contro cinque giocatori di movimento, non abbiamo concesso niente. Questa sera abbiamo anche ruotato più del solito i giocatori a disposizione e nonostante le assenze, la fatica degli impegni ravvicinati e le condizioni non ottimali di alcuni giocatori, siamo riusciti a vincere una partita difficile. Lo spirito di sempre ci ha aiutato a superare anche questo ostacolo”.

Felice e soddisfatto anche il presidente Iervolino: “La partita di stasera ci ha confermato che, quando sei in un momento positivo, anche gli episodi girano a tuo favore. Di certo non è stata la nostra miglior prestazione, la gara era molto equilibrata e alla fine del primo tempo, concluso sullo 0-0, mi chiedevo francamente se saremmo riusciti a fare un gol. Siamo stati bravi a sfruttare le occasioni. Continua il nostro sogno in testa alla classifica e abbiamo addirittura allungato, sfruttando i passi falsi delle inseguitrici. Ora possiamo goderci una sosta tranquilla e prepararci al meglio per una Winter Cup che non avevamo assolutamente previsto ma che, a questo punto, affronteremo da autentica mina vagante: chiunque sarà il nostro avversario ce la giocheremo, non abbiamo nulla da perdere. Speriamo di regalarci altre serate come questa, a noi stessi e ai nostri tifosi.”