Pescara . La partita Ryanair non è ancora conclusa , la soluzione per salvare il rapporto tra l' Aeroporto D'Abruzzo e la Ryanair potrebbe essere l'istituzione di un fondo privato per integrare i 2, 5 milioni di euro di fondi pubblici per trattenere la compagnia aerea low cost .

Come convincere gli imprenditori a fare una sostanziosa colletta ? le ricette dell' Assessore Regionale Camillo D'Alessandro, con delega al turismo sono una leva fiscale ed un piano marketing, che conterrebbe anche un piano dedicato al turismo , che permetterebbe di recuperare il denaro investito. 
Chiaramente , gli investitori sarebbero interessati a finanziare una trattativa con la compagnia aerea a patto che l'offerta turistica della regione invogli i viaggiatori a visitare l'Abruzzo.

L'ostacolo maggiore invece è rappresentato dai tempi che difficilmente coincideranno con quelli della Ryanair che entro 30 giorni dovrebbe aver già programmato le proprie attività.

"C'è la disponibilità ad usare la leva fiscale per un fondo privato che faccia un piano di marketing entro il quel inserire il tema dei collegamenti veloci , il problema è che i tempi non coincideranno con quelli della Ryanair - ha commentato D'Alessandro , che in ogni caso si dimostra ancora ottimista ""Una volta incassato il si per quanto riguarda il fondo privato, andremo a trattare con Ryanair "