Il turismo deve essere valorizzato perché l'Abruzzo ha un grande patrimonio culturale. La risposta arriva dal progetto di una pista ciclopedonale, definita la "Via dei Mulini", per la presenza lungo il tracciato di antichi impianti già ristrutturati o da ristrutturare completamente. La pista ciclopedonale si svilupperà lungo l'asta del fiume Arielli, dalla foce alla sorgente, interessando i Comuni di Arielli, Canosa Sannita, Crecchio, Ortona e Tollo.

E' il progetto presentato dall'assessore alla Programmazione, Silvio Poalucci, dal Sottosegretario alla Presidenza, Camillo D'Alessandro, e dal Vice Presidente della Provincia di Chieti, Antonio Tamburrino. La realizzazione dell'opera, finanziata dalla Regione con un milione 350 mila euro, è stata affidata alla Provincia di Chieti, quale soggetto attuatore.

"Questo progetto presenta una duplice valenza - ha commentato D'Alessandro – poiché da un lato offre un collegamento a pettine dal mare verso l'interno mentre dall'altro riveste una straordinaria importanza sotto il profilo ambientale. Realizzare una pista ciclopedonale sfruttando le aste fluviali e i vecchi tracciati ferroviari dismessi significa fare manutenzione del territorio e contribuire al risanamento di uno dei grandi malati: i nostri fiumi".

D'Alessandro ha annunciato la stipula di apposite convenzioni con le amministrazioni comunali interessate, al fine di favorire una corretta mauntenzione delle opere. Paolucci ha voluto mettere in risalto la contraddzione emersa in questa estate: da un lato l'incremento delle presenze turistiche di circa il 25-30 per cento e dall'altro le notizie di cronaca di queste settimane che evidenziavano problematiche di balneabilità di ampi tratti del mare abruzzese.

L’Abruzzo riesce a conquistare il cuore dei turisti poiché incanta con le sue bellezze, senza tralasciare l’autentico patrimonio artistico e paesaggistico da conoscere e ammirare minuziosamente. Possiamo ammirare le diverse sfaccettature del folklore locale, espressione culturale di un popolo, senza mettere in secondo piano le bellezze storiche dei musei e delle chiese.

La realizzazione delle piste ciclopedonali rientra in una programmazione complessiva con l'obiettivo di valorizzare il cicloturismo, creando i presupposti per allargare l'offerta turistica del territorio abruzzese. Le opere connesse alla realizzazione della "Via dei Mulini" dovranno essere appaltate entro il prossimo 31 dicembre.