Anche il "Treno dei parchi" d'Abruzzo farà parte del progetto di turismo compatibile e sostenibile messo a punto dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo in collaborazione con la Fondazione Ferrovie Italiane, che sarà presentato dal Ministro Dario Franceschini sabato 11 Aprile a Siena(Capitale della Cultura Italiana 2015) durante una conferenza stampa evento che si svolgerà a bordo di un treno storico degli anni '20.

"Una piattaforma di nuove strategie per un turismo sostenibile, motore di crescita sociale, economica e culturale, con un progetto che vedrà il Mibact insieme alla Fondazione delle Ferrovie dello Stato Italiane, nella promozione e valorizzazione di una parte del patrimonio culturale per lo più sconosciuto al turismo di massa." al fine di valorizzare e promuovere il turismo su rotaie come esperienza culturale e sensoriale viaggiando attraverso le bellezze naturali e storiche dello stivale.

Quattro gli itinerari: oltre a quello proposto oggi della “Ferrovia della Val D’Orcia”, nell’incantevole paesaggio delle “Crete Senesi”,  la “Ferrovia del Lago” in Lombardia, che si snoda da Palazzolo sull’Oglio a Paratico/Sarnico sulle rive del Lago d’Iseo;
in Abruzzo, la “Ferrovia del Parco”, la seconda linea ferroviaria più alta della rete FS dopo il Brennero che s’inerpica fino a Roccaraso e i boschi della Majella.
In Sicilia, infine, con la “Ferrovia della Valle dei Templi”, splendido itinerario che tocca Agrigento Bassa e Porto Empedocle, passando tra i Templi della Magna Grecia, Patrimonio dell’Unesco