Riconosciuto da una vittima a cui aveva sottratto il portafogli, ha tentato di fuggire saltando giù dal treno in corsa, ma per sua sfortuna si è lanciato proprio in un sottopasso della stazione di Tortoreto alto tre metri e si è fratturato le ossa del viso.
E' finito così il tentativo di fuga di un borseggiatore marocchino di 35 anni, denunciato dalla Polfer e ora ricoverato in non gravi condizioni presso l'ospedale di Giulianova.
L'uomo era sul treno Civitanova Marche - Pescara affollato come ogni giorno di pendolari, aveva approfittato della calca per sottrarre il borsello, contenente circa 200 euro ad un altro viaggiatore, che una volta accortosi del furto aveva anche sporto denuncia.

La sorte ha voluto nel pomeriggio, l'uomo derubato avesse riconosciuto il proprio borsello nelle mani del marocchino, così ha tentato di bloccarlo, proprio per tentare di fuggire da quest'ultimo, ed è così che il ladro, in prossimità della stazione di Tortoreto ha provata l'improbabile e pericolosa via di fuga lanciandosi dal treno.