6 televisori LCD di varie marche, 11 telefoni cellulari, di cui 3 smartphone, elettrodomestici vari (spremiagrumi, ferro da stiro a vapore, robot da cucina), 2 radiotrasmittenti, 2 apparati stereo musicali, numerosi hard disk ed altro ancora.
Quando i carabinieri di Torino di Sangro hanno fatto irruzione nel bungalow occupato da un giovane ghanese di 32 anni, in regola con il permesso di soggiorno, all'interno del centro accoglienza immigrati Camping Sangro, si sono trovati di fronte un vero e proprio bazar dell'elettronica.

Il giovane è stato denunciato alla procura della Repubblica di Vasto per detenzione di cose dalla provenienza sospetta.