Sant'Eufemia a Maiella - Una coppia residente a San'Eufemia a Maiella è stata protagonista dell'ennesimo mal servizio fornito da una compagnia telefonica. La guerra dei contratti telefonici ormai dura da diversi anni. Non teme tempo ne colpi proibiti. A rimetterci questa volta è una coppia di vecchietti, entrambi ultra ottantenni, che hanno deciso di cambiare gestore telefonico passando da Vodafone a Tim. A dire il vero a detta dei 2 signori hanno voluto assolutamente cambiare gestore in quanto quello precedente non funzionava quasi mai. Ci hanno riferito nel loro intercalare:

"Il telefono era sempre non raggiungibile e miei figli, che non abitano nel nostro stesso paese, non potevano mai chiamarci. Quelle poche volte che funzionava c'erano talmente tanti disturbi che non si riusciva lo stesso a parlare. Per noi il telefono è molto importante, non sappiamo usare i cellulari, in un paese piccolo come il nostro è di fondamentale importanza, per poter parlare soprattutto con i nostri 2 figli che abitano entrambi lontano. Sono stati i nostri figli a telefonare per cambiare gestore telefonico e farci tornare alla 'Sip'".



Cambio gestione che però non è andata a buon fine. Passando da Vodafone alla "Sip", fa sorridere come per loro sia rimasta la Sip ignorando del tutto come sia cambiata dapprima in Telecom Italia, Alice per internet e nell'ultimo periodo in 'Tim Casa', qualcosa è andato storto lasciando gli anziani senza telefono. Il cambio è stato richiesto il 1° Settembre ed il passaggio è avvenuto il 16, giorno in cui il servizio ha smesso di funzionare. Ad oggi aspettano ancora che il nuovo servizio inizi il suo funzionamento. Per ora usano, quando serve, il telefono dei vicini.


F.D.T.