Il prossimo sabato 20 Giugno, presso il Teatro dei Gesuiti di Pescara, alle ore 21 debutta all’interno dell’edizione 2015 del Prosatira Festival, lo spettacolo “Le Donne al Parlamento”, per la regia di Milo Vallone e allestito dal Cantiere Teatrale Adriatico.

Nella personale rivisitazione del regista la commedia è ambientata negli anni ’70 e la grande svolta rivoluzionaria delle donne che si travestono da uomini per poter prendere parola in Parlamento e di conseguenza il “potere”, è il fulcro della pièce. 

La scelta sottolinea la sorprendente comunanza di idee tra l’antica commedia aristofanea e la nostra più contemporanea condizione sociale. 

L’adattamento di Vallone per quanto attualizzi e ambienti la vicenda nel decennio più rivoluzionario della seconda metà del ‘900, rispetta profondamente nella struttura drammaturgica l’originale de commediografo greco. Pertanto non mancheranno i frizzi, i lazzi, gli equivoci, i doppi sensi, la carrellata di personaggi derisi delle loro manie, e tutti gli ingredienti tipici della comicità satirica.

“La libertà di espressione femminile ed il conseguente femminismo, la ripartizione dei redditi, l’abbattimento della “mura” domestiche a favore della collettività, la comunione dei beni – dichiara Milo Vallone - sono i grandi temi che animano una commedia antica ma sorprendentemente attuale, dissacrante e divertente e con un filo di inevitabile satira politica, ovviamente attualizzata.  Ma a fronte di nuove e vecchie utopie come di antiche o moderne ipotesi di organizzazione sociale – conclude Vallone - mi piace affermare che l’aspettativa di un mondo migliore e la speranza di pace, siano i veri eterni protagonisti di questo testo.”

In scena gli attori:
Alfonso Aragona, Serena Ciampoli, Martina D’Addazio, Manuela De Michei, Veronica D’Eugenio, Eleonora Di Berardino, Luca Memmo Di Blasio, Roberta Di Rocco, Jenny Forestieri, Ruggero Formoso, Gianni Franchi, Flavia Marinelli, Vittoria Marzari, Mario Massarotti, Nastasia Napoli, Piergiorgio Scorzetti

Adattamento del testo e Regia di Milo Vallone.

Adattamento alla regia: Serena Ciampoli e Jenny Forestieri Segreteria Organizzativa: Alessia Morelli. Coordinamento: Carlo Elpidio. Costumi a cura di Vittoria Marzari.