"Bisogna assumere l'impegno di ricordare e memorizzare, imparando". Lo ha detto il presidente della Giunta regionale, Luciano D'Alfonso, intervenendo all'inaugurazione della mostra fotografica che ricorda il genocidio di Srebrenica a vent'anni dalla sua esecuzione.

Per ricordare quei drammatici giorni di luglio del 1995 a Pescara e' stata allestita da Luciano D'Angelo una mostra fotografica nella sede della Fondazione Pescarabruzzo. Oggi l'inaugurazione alla presenza del presidente della Camera, Laura Boldrini.

Ringraziando la terza carica dello Stato, il presidente D'Alfonso ha parlato della "necessita' di interrogarsi sul tema dei confini da spostare sempre piu' in la che ha dato luogo a morti e distruzioni. Bisogna interrogarsi sulla malattia di civilta'. Per noi - ha concluso D'Alfonso - spostare il confine piu' in la significa inserire la nostra regione in un ambito di valori elevati e partecipati".