Forse non tutti sanno che da Aprile Pescara sarà l'unica città abruzzese, e una delle poche in Italia, in cui ci si potrà sposare in spiaggia. La delibera, varata dalla Giunta Alessandrini, concede la possibilità di celebrare unioni civili in una zona di spiaggia dedicata ai matrimoni antistante la "Madonnina" del Porto.

"Siamo la prima città abruzzese che istituisce questi matrimoni che hanno visto un grande successo a Rimini e Fano e altre città italiane. Speriamo di aver fatto una cosa gradita per le coppie che vorranno vivere una emozione unica in un giorno unico della vita" ha dichiarato l'assessore ai servizi anagrafici e demografici Sandra Santavenere.
Costerà 600 Euro e 500 per i residenti, considerando la previsione del Comune di 80 coppie per questa prima estate, l'iniziativa dovrebbe coprire le spese e non gravare sulle casse.
"Le prime cerimonie, secondo le previsioni, dovrebbero cominciare dal prossimo 15 maggio e andare avanti sino a metà settembre " -ha spiegato l'assessore - "Ci sono anche abruzzesi emigrati in Germania che, dopo aver letto la notizia dei matrimoni sulla spiaggia, hanno già deciso di volersi sposare davanti al mare di Pescara".