Spiagge, parchi e pontili. Sono varie le opzioni che da ora in poi potranno scegliere future coppie che vorranno convolare a nozze a Montesilvano. E' stato approvato all’unanimità il nuovo regolamento per l’utilizzo degli spazi e delle sale comunali. Il documento introduce la possibilità di sposarsi civilmente oltre che all’interno delle sale, anche in parchi comunali, spiagge libere e pontili.

Nello specifico le spiagge e i pontili potranno essere scelti nel periodo da maggio a settembre.  Per i residenti sposarsi in spiaggia costerà 200 euro nei giorni e negli orari di servizio e 300 euro per gli altri orari. Piccola maggiorazione per i non residenti che spenderanno 300 euro nel caso di orari di servizio, fino ad un massimo di 500 euro. Stesse tariffe anche per i parchi comunali. Le unioni civili saranno possibili anche, all’interno del municipio, nella sala consiliare, in quella Tricolore, nella sala Di Giacomo a Palazzo Baldoni e all’interno delle delegazioni comunali.

Con il regolamento vengono anche definite le disposizioni relative alla concessione di spazi comunali, in uso ad associazioni attive in campo socio - assistenziale, scolastico - culturale, turistico - promozionale, ricreativo - sportivo, ambientale e di protezione civile. Le assegnazioni avranno una durata non superiore ai 3 anni, e verranno effettuate con bando pubblico. Anche le sale del Comune potranno essere concesse in uso gratuito o oneroso ad enti pubblici, associazioni e persone fisiche, per riunioni aperte al pubblico.