Pescara, "Ho chiesto formalmente al presidente della Regione Abruzzo D'Alfonso di poter partecipare personalmente al vertice previsto per domani con il management di Ryanair, per una necessita' di trasparenza sulla vicenda della chiusura della base operativa di Pescara e per poter sostenere ogni azione utile affinché si riesca a scongiurare l'addio della compagnia di bandiera irlandese". Lo ha detto il capogruppo di Forza Italia alla Regione Abruzzo, Lorenzo Sospiri, ufficializzando la lettera inviata stamane al governatore. "Ora - ha aggiunto - attendo una risposta del presidente, al quale spetta la decisione, certo pero' che non avra' problemi ad aprire il Tavolo di domani anche a chi si e' da sempre battuto per lo sviluppo dello scalo aeroportuale d'Abruzzo". "Appena un mese fa - ha ricordato Sospiri - e' scoppiato il 'bubbone' della Ryanair che ha annunciato la dismissione della sede di Pescara, lo spostamento del vettore in altro scalo, la chiusura delle rotte internazionali, a partire da ottobre, avviando anche le procedure per il trasferimento di tutti i dipendenti. Ufficialmente tale decisione sarebbe nata in seguito all'aumento della tassa passeggeri di 2,50 euro, incremento che ha pero' riguardato tutto il territorio nazionale, di certo non solo Pescara, ma se altrove la compagnia irlandese ha addirittura lanciato un potenziamento delle rotte, come ad Ancona, la stessa compagnia ha invece deciso di lasciare il capoluogo adriatico, e questo, sembra, anche in seguito al deterioramento dei rapporti con l'attuale governance della Saga, la società che gestisce i servizi a terra dell'aeroporto, e con la stessa Regione Abruzzo-Governo Pd. Dunque per domani e' previsto il primo incontro con il management di Ryanair e allora, considerando il mio costante impegno per le sorti dell'aeroporto d'Abruzzo, sia in passato che oggi - ha infine affermato il capogruppo di Forza Italia - ritengo di avere il diritto di chiedere al governatore di essere presente al vertice organizzato. Ho chiesto al presidente la sua disponibilità e di comunicarmi il luogo e l'orario dell'incontro".