Le vaccinazioni sono l'unico strumento efficace contro la prima causa di morte tra gli over 65, cioe' A per prevenire le polmoniti.

Lo ha ricordato in una nota HappyAgeing, Alleanza italiana per l'invecchiamento attivo, in occasione della Giornata mondiale delle polmoniti, promossa dall'Organizzazione mondiale della sanita' (Oms) per richiamare l'attenzione sulla pericolosita' delle malattie che colpiscono il sistema respiratorio.

A mettere a repentaglio la salute degli over65 sono proprio le infezioni scatenate dallo pneumococco. Secondo i piu' A recenti dati sulla mortalita' pubblicati dall'Istat, riferisce HappyAgeing, nel 2011 sono morte per polmonite in Italia 7.935 persone con piu' di 65 anni.

Happyageing ha partecipato in questi giorni in qualita' di membro al summit organizzato dall'International federation of ageing-IFA a Bruxelles proprio sulle strategie per difendere la salute degli anziani da rischi evitabili.

L'unico modo per aumentare la prevenzione, secondo quanto e' emerso dal Summit, A¨ quello di puntare sulle vaccinazioni garantendo cosi' un invecchiamento attivo e in salute a una fetta significativa della popolazione. "La prevenzione attraverso le vaccinazioni - scrive HappyAgeing - si conferma quindi come l'unico strumento per garantire la salute della popolazione e favorire in Italia la sostenibilita' economica del Servizio sanitario nazionale".