Il sindaco di Montesilvano ha consegnato ieri pomeriggio due riconoscimenti a Roberta Pagliuca e Graziano Wade. Il primo cittadino ha voluto omaggiare i due montesilvanesi per la loro speciale partecipazione all'Ironman 70.3.

 

Wade ha gareggiato insieme alla disabile Roberta Pagliuca,  affetta da tetraparesi spastica,  nella gara per uomini di ferro. L'atleta ha trasportato Roberta Pagliuca, legando una canoa sulla sua schiena per 4 km nella parte di competizione riservata al nuoto. La gara è proseguita con 90 chilometri di bike che Graziano ha affrontato da solo, per poi riunirsi, nei 21 km di corsa in cui la Pagliuca è stata spinta su una carrozzella creata ad hoc per la gara.

 

"Questa partecipazione – ha dichiarato il sindaco Maragno – è la chiara dimostrazione che con la determinazione e la forza di volontà è possibile affrontare qualunque prova. Roberta e Graziano  devono rappresentare un esempio per tutti. È con grande orgoglio che abbiamo voluto omaggiare questi due atleti speciali".

 

Sulla targa di Roberta si legge “perché con la partecipazione ad IronMan 70,3 ha dato dimostrazione di coraggio, dedizione e tenacia. Qualità in grado di superare ogni ostacolo”, mentre a Wade per aver “dimostrato forza, caparbietà e altruismo”.