Come spesso accade ormai, nel finale di stagione, sono tutti con le antenne dritte per andare a caccia di partite dall'esito contrario ai pronostici. La partita di ieri sera è stata un'ottima occasione per iniziare ad analizzare più a fondo la situazione in Serie B, campionato nel quale, negli ultimi 180 minuti,  dovranno decidersi le posizioni finali per i play off, per i play out e le ultime squadre a retrocedere. Il colpaccio della Pro Vercelli a Perugia è solo l'antipasto di ciò che si vedrà in queste ultime 2 gare. I piemontesi non vincevano da 2 mesi (ultima vittoria a Marzo contro il Livorno penultimo in classifica) ma ieri sera, grazie alla zampata vincente di Ardizzone al 91esimo, è riuscita a portare a casa 3 punti d'oro, bissando il risultato finale sul 2 a 1. Nulla di anomalo, boccata d'ossigeno che fa respirare aria di salvezza. La Pro sale a 46 punti, appaiando in classifica l'Ascoli e staccando di 4 punti le magnifiche 4 (Lanciano, Salernitana, Modena e Latina). Da sempre, i più bravi a cogliere queste situazioni "anomale" sono i bookmakers. Vuoi perché riescono a monitorare il flusso di giocate, il primo e quasi unico metodo per capire se una partita è truccata, vuoi perché devono tutelare la loro attività, fatto sta che arrivano sempre prima di tutti. La vittoria della Pro Vercelli a Perugia era quotata a 2,30 con una tendenza della quota al ribasso (partendo quasi a 3), segno che la maggior parte degli scommettitori stavano puntando sull'esito 2. Nulla di anomalo, ormai anche lo scommettitore medio riesce a leggere queste strane dinamiche del calcio. Di sicuro, la stessa partita, se fosse stata giocata a Febbraio, sarebbe stata quotata a 5! In questa stagione i primi campanelli d'allarme sono arrivati da Crotone. Vicinissima e ormai scontata la promozione in Serie A, i ragazzi di Juric iniziano a 'staccare la spina'. Nulla di anomalo ma nell'ultimo mese questo si traduce in 3 punti per il Cesena (in lotta per un posto ai play off) e 1 punticino per Modena e Latina in piena lotta per la retrocessione. Le squadre di metà classifica rappresentano i cuscini più morbidi su cui atterrare, il campionato finisce almeno un mese prima degli altri non potendo più sperare per i play off ed essendo già salvi. Brescia e Perugia docet. Nulla di anomalo, le motivazioni contano moltissimo nel calcio. Lo stesso ed identico ragionamento si può fare con la Serie A e la Lega Pro, magicamente nelle ultime giornate di campionato le squadre a cui servono punti iniziano a farli. In Serie A, il Carpi, in via preventiva, fa appello in procura per tenere sotto osservazione l'ultima partita di campionato tra Palermo e Verona. Quota 1,2 come se venisse a giocare il Barcellona in Italia! Il Verona, già retrocesso, grazie alla quota paracadute per le squadre retrocesse dalla Serie A alla Serie B avrà a disposizione 25 milioni di euro. Nel caso in cui a retrocedere con lei sarà il Carpi potrà usufruire di altri 15 milioni, soldi che dovrà rinunciare qualora a retrocedere fosse il Palermo. Speriamo che non lo venga a sapere Thohir altrimenti ci farebbe un pensierino, altro che champions league! Nulla di anomalo, quota e soldi non fanno un risultato. Non parliamo della Lega Pro, più si scende di categoria e più i risultati diventano magici. Nulla di anomalo. Da abruzzesi, un episodio che non possiamo esimerci dal citarlo è il match di Promozione tra Fara San Martino e Penne. Il goal salvezza arriva all'ultimo secondo con un regalo clamoroso immortalato dalle telecamere tanto da diventare un video virale e far aprire un'inchiesta dalla procura della Figc. Nulla di anomalo, siamo tra dilettanti! Di episodi storici ce ne sono fin troppi ormai. Per non dilungarci troppo ricordiamo solo il 2 a 2 tra Danimarca e Svezia e da abruzzesi lo 0 a 0 tra Lanciano ed Empoli. Nel primo caso scommesse non accettate, non c'erano mai stati precedenti di miracoli del genere, nel secondo caso la quota del pareggio era a 1,36! Un discorso completamente a parte andrebbe fatto per Corea del Nord-Italia in quanto entriamo in un discorso mafioso troppo più grande di noi dall'assegnazione dei mondiali fino all'arbitro Moreno. La situazione in quella nazione è altamente pericolosa. Basta vedere le ultime immagini della festa voluta dal dittatore con migliaia di 'burattini' lo compiacciono. Immagini d'altri tempi che in Italia ricordiamo in bianco e nero. Sempre da abruzzesi siamo 'fierissimi' che il 'nostro' senatore Razzi abbia questa linea rossa diretta con certi personaggi, situazioni e realtà. Piccola parentesi doverosa.

Nulla di anomalo, è tutto già passato. Ma se proprio nulla è anomalo, vogliamo ascoltare delle domande dal futuro? 

Quindi, come andrà a finire Palermo-Verona? In base alle quote dei bookmakers, il Cagliari oggi sarà davvero l'unica mosca bianca? Entella a 1,4 e Virtus Lanciano a 1,5. Avellino e Ternana saranno le nuove squadre cuscino? Il Livorno se dovesse essere retrocesso matematicamente, l'ultima partita di campionato contro la Virtus cosa farà?


Nulla di anomalo, siamo nel futuro!!! Tu chiamali se vuoi.. 'biscotti'.

Aggiornamento 14:15 - Crolla anche la quota della vittoria del Bari a Brescia. Aggiungiamo alle voci dal futuro?!



F.D.T.