Sinistra Ecologia Libertà esprime grande soddisfazione per il risultato raggiunto di concerto tra Comunità Senegalese e l'amministrazione comunale rispetto al Mercatino Etnico, in una nota firmata dai Consiglieri Comunali Daniela Santroni, Ivano Martelli, Roberto Ettorre, coordinatore circolo di Pescara, Daniele Licheri, coordinatore provinciale, tutte le compagne e tutti i compagni di Sinistra Ecologia Libertà di Pescara e il Gruppo Consiliare di Sinistra Ecologia Libertà al Comune di Pescara.

LA NOTA COMPLETA


Teniamo a ribadire che riteniamo scorretti tempi e modi della delibera, tuttavia la discussione da noi proposta e promossa, intavolata dall'amministrazione con la comunità senegalese ci ha permesso di trovare una soluzione che tiene fede al principio che prima di tutto viene la vita delle persone. Durante questi giorni difficili abbiamo evitato facili proclami e pericolose polemiche, e ci siamo concentrati sulla risoluzione positiva del problema. Anche perché alzare i toni avrebbe potuto inficiare il processo di dialogo in corso.

Crediamo che la nostra scelta di lavorare dentro e fuori le istituzioni tenendo aperta la porta del dialogo e mettendo al centro il protagonismo della comunità Senegalese, che vogliamo ricordare ancora una volta si è dimostrata estremamente responsabile, sia stata la carta vincente per tenere in piedi costantemente una mediazione costruttiva e risolutiva.

La delibera approvata ora permetterà di individuare in tempi brevi un'area alternativa in cui ricollocare il mercatino etnico e mettere in regola con un apposito sportello dedicato chi del mercatino non fosse ancora in regola con i permessi. Auspichiamo che l'Assessore delegato adempia a tale delibera in tempi celeri per permettere ai senegalesi in regola di riprendere il loro lavoro e vigileremo in tal senso per garantire che non si verifichino problemi o eventuali ritardi.

Pensiamo che la nostra presenza in amministrazione sia stata importante per costruire le soluzioni al problema e siamo contenti che molte proposte da noi avanzate siano state accolte dall'amministrazione dimostrando che anche in tempi strettissimi si può trasformare un problema in una opportunità costruendo soluzioni che ci permettono di rendere Pescara una città in cui ha prevalso l'inclusività e il senso di umanità su tutte le altre logiche.