Consiglio Comunale straordinario a Pescara, lunedì 19 ottobre alle 9, sul tema della sede dell'Istituto alberghiero 'De Cecco'. Lo ha annunciato il sindaco, Marco Alessandrini, dopo un incontro con una delegazione di rappresentanti degli studenti, insegnanti e genitori seguito alla protesta per il trasferimento della sede.

In riunione c'erano l'assessore all'Istruzione Giovanni Di Iacovo, l'assessore Adelchi Sulpizio, i consiglieri comunali Riccardo Padovano ed Emilio Longhi, era presente anche il presidente della Confcommercio Ezio Ardizzi che ha partecipato anche alla manifestazione. A loro si sono aggiunti in seguito anche il presidente del Consiglio Comunale Antonio Blasioli e la consigliera provinciale Leila Kechoud con delega all'Istruzione.

"L'idea è quella di mantenere la scuola in città - ha detto il sindaco - trovando però una soluzione con Provincia e Regione che consenta all'Alberghiero di continuare ad essere uno dei poli formativi più frequentati della regione".

"Con il Consiglio - ha spiegato - intendiamo offrire a tutti un momento di riflessione su trasferimento e altre opportunità, condividendo la necessità di tutelare la storia, l'identità e le iscrizioni di un polo formativo come l'Ipssar De Cecco, che è fra i pochi che riesce ad offrire ai ragazzi concreti sbocchi professionali per il futuro e che con la sua presenza arricchisce la città e il territorio, in un momento in cui il comparto agroalimentare è l'unico ad avere un percorso meno accidentato degli altri comparti della nostra economia".