Erano le 22:30 di sabato notte quando lungo la strrada che collega Celano E Paterno, un tamponamento violentissimo tra una Volskwagen Lupo e uno scooter bianco e rosso ha letteralmente fatto volare i due adolescenti provocando la morte del 14 enne celanese Marco Zaurrini. 

Alla guida della Lupo, Luigi Antidormi, 33 anni anche lui di Celano, senza patente da due anni e sotto l'effetto dell' alcool e della cocaina, resosi conto della gravità dell'incidente ha tentato di darsi alla fuga, a piedi, lasciando l'auto che guidava, ma di cui non risulta proprietario, sul ciglio della strada con le chiavi ancora inserite nel quadro.

Così è stato semplice per la Polizia giunta sul luogo dell'incidente risalire al 33 enne celanese, già noto alle forze dell'ordine e già con obbligo di presentazione quotidiana ai carabinieri della stazione di Celano .
Lo hanno rintracciato nella sua abitazione ancora sotto l'effetto dell'alcool e dello stupefacente (tasso alcolemico tre volte superiore alla norma con test positivo alla cocaina e alla cannabis) ed è stato quindi posto agli arresti domiciliari, in attesa di convalida, con l'accusa di si omicidio colposo, omissione di soccorso e guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.