Due pluripregiudicati pescaresi C.L. (66 anni) e V.G. (55) sono stati arrestati dalla Guardia di Finanza mentre tentavano di rapinare la cassa continua dello sportello Caripe del Mercato Ittico di Pescara. I due malviventi avevano gia forzato l'entrata della banca quando sono stati notati dalle due pattuglie di finanzieri del Comando provinciale di Pescara che li hanno sorpresi con ancora addosso i "ferri del mestiere" da scassinatori.

Le successive perquisizioni presso le abitazioni dei due rapinatori hanno portato alla luce l'esistenza, nei pressi del quartiere Fontanelle di una vera e propria officina specializzata nella riproduzione di ogni tipo di chiave e un notevole numero di attrezzi professionali per l'apertura di casseforti, porte blindate come fiamme ossidriche e grimaldelli.
All'interno dell'officina, inoltre erano presenti anche diversi tipi di cassaforti e serrature e un tornio con dispositivo di programmazione e controllo numerico con cui potersi allenare alla pratica dello scasso.