I bambini abruzzesi? Mangiano male e guardano troppa televisione. Sono i risultati principali che emergono dalla quarta edizione del rapporto 'Okkio alla Salute', il Sistema di sorveglianza nazionale del Ministero della Salute dedicato all'infanzia. In Abruzzo l'indagine ha riguardato 1.313 bambini della scuola primaria ed è stata realizzata dal Servizio Prevenzione Collettiva del Dipartimento per la Salute e il Welfare, in collaborazione con l'Ufficio Scolastico Regionale. Il focus era incentrato su stato ponderale, abitudini alimentari, motorie, nutrizionali e sul tempo libero dei più piccoli. I dati, riferiti al 2014, hanno evidenziato che nella nostra regione il 27.2% dei bambini è in sovrappeso (è il peggior dato italiano dopo quello della Campania), a fronte di una media nazionale del 20.9%. Di questi, l'11.4% è obeso, contro il 9.8% italiano. Tra le cause principali c'è la merenda, che nel 66.8% dei casi è risultata ipercalorica o a elevata densità energetica per il loro peso.