PESCARA - Segnali positivi sul fronte Ryanair secondo quanto si apprende da una nota diramata dai presidenti delle Regioni Abruzzo e Sardegna, D'Alfonso e Pigliaru, che questa mattina hanno incontrato Roberto Garofoli, capo di Gabinetto del Ministero dell'Economia, per verificare la tabella di marcia per la norma volta alla riduzione della sovra tassazione sui biglietti aerei connessa al mantenimento della connettività low cost.

''L'incontro ha avuto esito positivo - spiegano - è stato stabilito che - grazie a risorse stanziate dal Ministero dell'Economia e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri sarà inserito un emendamento del Governo con il quale verrà eliminata la sovrattassa aeroportuale dal 1° settembre.
Per gli anni successivi si inserirà apposita norma nella proposta di Legge di stabilità in preparazione per il biennio 2017/18. E' un grande risultato - hanno proseguito D'Alfonso e Pigliaru - che premia il lavoro fatto con il Governo e con Ryanair".

Ora la palla passa a Ryanair che a questo punto dovrebbe decidere di non smantellare la base da Pescara e dunque confermare i voli internazionali attualmente disponibili da e per l'aeroporto internazionale d'Abruzzo.