ReMedia, uno dei principali sistemi collettivi italiani no-profit per la gestione eco-sostenibile dei rifiuti elettronici ha diffuso i dati riguardanti l'Abruzzo mettendo in evidenza i primi segnali positivi circa la raccolta di tali rifiuti Raee : ben 699 tonnellate di rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche sono state raccolte nella nostra regione , circa l'1,6% del totale in Italia.
A livello nazionale il Consorzio ReMedia ha gestito nel 2015 circa 41.000 tonnellate di rifiuti tecnologici .
Chieti è senza dubbio il capoluogo più virtuoso in tal senso , con 437 tonnellate di rifiuti elettronici raccolti , seguita  a ruota da da L'Aquila (181), Teramo (42) e Pescara (36) .

Cosa sono precisamente i rifiuti elettronici denominati Raee ? Si tratta di prodotti tecnologici usati e pezzi di ricambio suddivisi in diverse tipologie : R1 "freddo e clima" quindi frigoriferi, condizionatori e scalda-acqua), 280 tonnellate raccolte; R3 "tv e monitor" 305 tonnellate; R4 elettronica di consumo, informatica e piccoli elettrodomestici, 111 tonnellate; R5, sorgenti luminose 0,3 tonnellate. Pari a zero la raccolta per tipologia R2 "grandi bianchi" vale a dire lavatrici, lavastoviglie, forni e piani cottura.