Qualcuno conosce le cicerchie? è un legume tipico del centro sud, assomiglia molto ai ceci, dal gusto molto più delicato. Ebbene, questo legume sta sparendo e con esso tutti i piatti tipici ad esso legato,è difficile trovarlo, ma non impossibile.
E' un vero peccato che cucine così povere ma saporite vadano perdute per sempre, per questo motivo oggi vi propongo un piatto tipico della cucina teramana che intendo proporre durante queste feste di Natale ( e fine anno ) al posto di piatti più calorici.
 
La fracchiata, una polenta di cicerchie e farina di granturco è molto nutriente e saporita e con pochissimi grassi, ottima se si hanno tanti commensali e poca disponibilità economica.IL piatto tradizionale viene condito con alici soffritte in padella e peperoni dolci secchi, io vi propongo una versione vegana.

Sapete che amo fare lunghe passeggiate nelle campagne ed in una di queste ho scovato una quercia caduta, popolata da una grande colonia di funghi chiodini che sono diventati il condimento della mia fracchiata. Nel regalarvi questa ricetta ringrazio la mia fisioterapista Manola per avermi parlato di questa splendida pietanza e avermi fatto riflettere ancora una volta su quanto la nostra regione sia ricca di biodiversità da amare, tutelare e rispettare.
 
LA FRACCHIATA
Ingredienti
300g di farina di cicerchie
1 cucchiaio di farina di granturco
 
uno spicchio di aglio
olio
sale
200g di funghi
4-5 pomodorini freschi o in vasetto
erbe aromatiche
peperoncino
 
Preparazione

Fate soffriggere in olio lo spicchio di aglio e un pezzetto di peperoncino, versate i funghi e fate cuocere, a metà cottura aggiungete i pomodori, il sale e le erbe aromatiche, io ho usato origano, timo e rosmarino. a cottura terminata ho aggiunto il prezzemolo.preparato il sugo possiamo dedicarci alla nostra polentaì,
portate a bollore 750ml di acqua salata, versate a pioggia la farina di cicerchia e quella di granturco e fate cuocere per 45 minuti, mescolando energicamente affinchè la nostra polenta non si attacchi alle pareti della pentola. una volta cotta servite nel piatto versandovi sopra qualche mestolo di sugo con i funghi.
 
PER NON SPRECARE
Se avanzasse un po' di polenta, anche condita, mettetela in una pirofila e aggiungete un po di parmigiano ed emmenthal, passate in forno e avrete un bel pasticcio filante di cicerchia da servire il giorno dopo.