La procura distrettuale antimafia de l'Aquila ha messo fine a una storia di ricatti a luci rosse che ha visto come vittime la Senatrice P.D. Stefania Pezzopane e l'ex Presidente della Regione Gianni Chiodi, indagando 4 persone, esperte nell'editing fotografico e video che avevano prodotto una serie di foto ritoccate della Senatrice con il compagno e minacciavano di diffondere un filmino pornografico ispirato alla vicenda della scappatella dell'ex governatore con Letizia Marinelli poi assunta alle Pari opportunità.

I quattro ricattatori sarebbero Gianfranco Marrocchi, 60 anni di Pescara, editore di Tv Più; il regista Giovanni Volpe, 59 anni di Battipaglia (Salerno); Raimondo Onesta, 40 anni di Roma e Marco Minnucci, 29 anni di Fermo :avrebbero chiesto soldi (ben 35.000 euro a Chiodi) e favori ai due politici per bloccare la diffusione dei loro fotomontaggi e la paventata produzione del film a luci rosse, ma sono stati denunciati dalle vittime che non hanno ceduto ai ricatti.